AL VIA OGGI IL FARNBOROUGH AIR SHOW

imagesR8002SB2

Prende il via oggi e andrà avanti fino al 17 luglio il Farnborough International Air Show, tradizionale appuntamento aerospaziale biennale nei pressi di Londra.

Un’edizione che, come sempre, vedrà l’Italia partecipare in forze, sia per quanto riguarda le imprese presenti che per le visite istituzionali. Così oggi l’amministratore delegato di Leonardo-Finmeccanica, Mauro Moretti, presenterà il nuovo nome del Gruppo.

I criteri della presenza di Leonardo-Finmeccanica al salone aerospaziale riflettono le esigenze e le caratteristiche di un player internazionale integrato, che si avvale del contributo di sette divisioni per consolidare il proprio posizionamento sui mercati di riferimento.

Il concept delle strutture espositive esprime l’unitarietà dell’offerta commerciale di Leonardo attraverso il raggruppamento delle soluzioni aziendali in base alle principali aree di interesse della clientela: prevent (ad esempio, la raccolta di dati, immagini e informazioni attraverso satelliti o il monitoraggio marittimo, terrestre e dello spazio aereo), protect (dal sistema di navigazione satellitare Galileo al radar Kronos Grand Mobile), respond (l’intera gamma delle soluzioni avioniche per aerei da combattimento come Eurofighter), nonché le soluzioni di customer support e addestramento, tutte “in vetrina” all’interno del padiglione dell’area di Leonardo.

Ampia l’area di esposizione “statica”, ossia dei prodotti reali, che comprende, tra l’altro, sei elicotteri (varie configurazioni dell’AW189, AW159, AW149, AW 169 e AW101), un mock-up del T100 per gli USA, basato sul jet addestratore avanzato M-346, più i velivoli senza pilota Falco EVO e SD-150 Hero, rispettivamente ad ala fissa e ad ala rotante, specializzati in missioni di sorveglianza. Non mancherà un esemplare del bimotore da trasporto C-27J operato dal cliente.

A Farnborough oggi saranno presenti il ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca, Stefania Giannini, il presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana, Roberto Battiston, il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, e della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

Al salone saranno presenti inoltre i parlamentari della commissione Difesa della Camera dei Deputati, guidata dal presidente, il parlamentare Francesco Saverio Garofani. Il giorno successivo, 12 luglio, andrà a Farnborough il ministro della Difesa, Roberta Pinotti.

La direzione del Salone ha fatto sapere che “i numeri e le statistiche di quest’anno eccedono ogni target e tutte le aspettative del settore”.

Per la prima volta saranno presenti i padiglioni di paesi che finora non avevano mai partecipato così in forze, come l’Austria, il Brasile, la Repubblica d’Irlanda e la Corea del Sud, per un totale, nell’enorme spazio espositivo, di 22  padiglioni internazionali.

Anche la Cina ha deciso di rafforzare la presenza, con il suo primo padiglione dedicato e una spesa, rispetto all’edizione del 2014, in crescita del 98%. Pure la Germania ha visto raddoppiare la sua presenza, rappresentando uno degli espositori europei più importanti.

Gli spazi espositivi, in generale, sono aumentati e alla fine di giugno erano stati quasi completamente venduti agli espositori.

 

Presenti tutti i big del settore, Embraer, GE, Saab e Lockheed Martin con un team, molto nutrito, dedicato agli F-35, alla sua prima presenza in un salone aerospaziale. Poi, ancora, General Dynamics, Boeing e Volga-Dnepr, che sarà presente nel Cargo Village, l’area dedicata al trasporto merci.

L’aviazione civile sarà presente con almeno 26 compagnie mentre le delegazioni militari rappresenteranno 45 paesi.

(con fonti AGI e comunicato Leonardo-Finmeccanica)

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password