IL GENERALE PAGLIALUNGA ALLA TESTA DEL CENTRO INTELLIGENCE INTERFORZE

Cii28lug16a

Cambio alla guida del Centro Intelligence Interforze (CII) di Roma. Il generale di brigata aerea Giandomenico Taricco, dopo tre anni di comando, ha passato le consegne il 28 luglio al generale di brigata dell’Esercito Fernando Paglialunga.

La cerimonia si è svolta alla presenza del capo del secondo Reparto informazioni e sicurezza, generale di divisione Giovanni Fungo. Il Centro Intelligence Interforze nasce il 1° gennaio 1998, nell’ambito del Reparto Informazioni e Sicurezza dello Stato Maggiore Difesa, in attuazione dei dettami della Legge di riforma dei vertici militari, mediante la soppressione e contestuale fusione dei Sios (Servizio informazioni operative e situazione) di Forza armata e dei rispettivi Centri operativi, fino ad allora deputati ad assolvere istituzionalmente alle attività di intelligence militare.

In tal modo, la costituzione di un unico ente dello Stato Maggiore della Difesa deputato a svolgere compiti di carattere tecnico militare, conseguiva l’obiettivo di razionalizzare le risorse per meglio adeguarle alle mutate esigenze internazionali e del settore della Difesa.

Nel corso degli anni il CII ha partecipato con il suo personale ed i suoi mezzi a tutte le attività operative di rilievo a tutela dei presidi e delle attività delle Forze armate all’estero favorendo ai nostri contingenti in teatro operativo ed ai comandi multinazionali un prezioso contributo in termini informativi e di sicurezza.

Nell’ambito della sua ricca carriera il generale Paglialunga si è particolarmente distinto in Afghanistan Occidentale negli anni 2007 e 2008 dove ha prestato servizio prima come assistente militare del comandante della Regione Ovest (Regional Command West) e poi come comandante del gruppo tattico, la task force italo-spagnola che all’epoca rappresentava l’unica pedina operativa sul terreno nell’intera regione afghana.

Con queste forze, e in particolare con una compagnia del 66° reggimento aeromobile Trieste, la task force sostenne la prima delle tante battaglie che avrebbero poi interessato il settore caldo di Bala Murghab (nella foto sotto Paglialunga è il secondo da sinistra, col generale Francesco Arena, comandante di RC West, e due ufficiali spagnoli) .

Per gli incarichi in Afghanistan Paglialunga è stato decorato con la Croce di bronzo al merito dell’Esercito e Medaglia di bronzo al valore dell’Esercito.

Riportiamo la motivazione di quest’ultima decorazione:

“Comandante carismatico del gruppo tattico operante nella regione a ovest di Herat che ha ben operato con l’esempio, generosità e sprezzo del pericolo in situazioni ambientali caratterizzate da condizioni meteo spesso proibitive ed in un contesto operativo fortemente ostile.

La sua corretta e puntuale azione di comando ha consentito alle unità poste alle sue dipendenze di respingere tutti gli attacchi portati dagli insorti contro la base avanzata di Bala Murghab, permettendo alle forze della coalizione di continuare a presidiare con successo l’intera area.

Grazie ai brillanti risultati conseguiti, ha contribuito ad accrescere ed a consolidare l’immagine ed il prestigio dell’Esercito italiano in un contesto spiccatamente interforze e multinazionale. Bala Murghab (Afghanistan), 5 agosto – 20 settembre 2008.”

(con fonte comunicato Stato Maggiore Difesa)

Foto Stato Maggiore Difesa e RC West

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password