RADIATI GLI ULTIMI SUPER ETENDARD DELLA MARINE NATIONALE

image4

La Marina Francese ha ritirato ufficialmente dal servizio attivo il 12 luglio i cacciabombardieri imbarcati Dassault Super Etendard Modernisé (SEM).

Gli ultimi 5 velivoli di questo tipo dei 71 realizzati per la Marina, in servizio con la Flottille 17F, saranno posti in riserva e stoccati per un eventuale, ma improbabile, utilizzo futuro.

In servizio dal 1978, i Super Etendard della Marine Nationale sono stati più volte aggiornati fino allo Standard 5 che ha interessato 35 velivoli dotati di illuminatore laser Damocles, FLIR Thales e che sono in grado di impiegare anche le bombe a guida laser e Gps Enhanced Paveway.

L’ultima missione operativa ha visto l’anno scorso 8 Super Etendard imbarcati sulla portaerei Charles De Gaulle insieme a 18 Rafale per l’Operazione Chammal contro lo Stato Islamico in Iraq.

Al rientro della portaerei a Tolone 3 velivoli vennero radiati lasciando operativi gli ultimi 5 fino alla settimana scorsa.

Il velivolo fu protagonista con i colori iracheni del conflitto Iran-Iraq e con quelli argentini della Guerra delle Falkalnd/Malvinas durante il quale i missili antinave AM-39 Exocet affondarono il cacciatorpediniere britannico Sheffield e danneggiarono la portacontainer Atlantic Conveyor.

L’Argentina impiega ancora 10 velivoli e sembra interessata ad acquistare gli esemplari radiati dalla Marine Nationale.

La forza aerea imbarcata francese schiera oggi 44 Rafale (altri 4 sono andati perduti in incidenti) assegnati alle Flottilles 11F, 12F e 17F basati a Landivisiau (12 ogni Flotille più riserve).

Il reparto che ha impiegato gli ultimi Super Etendard diverrà pienamente operativo sui Rafale entro il 2018.

Foto Marine Nationale e Armada Argentina

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password