DRONI HERMES 900 PER L’ONU IN MALI

Hermes_900_400x300_Elbit

La missione delle Nazioni Unite in Mali (Minusma) schiera tre droni israeliani Elbit Hermes 900 gestiti dalla società Thales Gran Bretagna in base a un contratto triennale (più altri due anni in opzione) firmato nel dicembre 2015.

Tre velivoli teleguidati (2 operativi e uno in riserva) con due stazioni di controllo a terra costituiscono il secondo reparto di droni messo in campo da una missione dell’ONU in Africa dopo gli UAV Falco realizzati dall’italiana Leonardo e impiegati dal contingente di caschi blu in Congo.

Gli Hermes 900 sono schierati all’aeroporto di Timbouctou e hanno il compito di sorvegliare il nord del Paese minacciato dalle infiltrazioni qaediste dall’Algeria e dagli autonomisti tuareg.

La Minusna impiega già UAV tattici Textron Shadow 200, AeroVironment Puma AE e Wasp gestiti dal contingente svedese di 250 militari schierato a Timbouctou.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password