PECHINO RINNOVA LA LINEA CARRI COL T-96B INVECE DEL T-99

Type-96B

La Cina vorrebbe sostituire i vecchi carri armati Type-59 e Type-69 con il tank di terza generazione Type-96B (ZTZ-96B).

Fonte della notizia, pubblica dal quotidiano China Daily, è l’osservatore militare Gao Zhuo, specialista nel settore Difesa che lavora a stretto contatto con l’Esercito di Liberazione Popolare (PLA) cinese.

Il Type 96B sarebbe stato preferito ai tank della famiglia Type-99 per l’elevato rapporto prezzo/prestazioni garantito e per la ridotta capacità industriale cinese di produrre quest’ultimo modello (nella foto sotto).

Con un articolo pubblicato sul social media WeChat, il costruttore cinese China North Industries Group Corp (NORINCO) assicura che, se pur a costi ridotti, la versione Type-96B garantisce rispetto agli altri modelli un livello di prestazioni sicuramente più elevato.

Il tank, costruito negli stabilimenti Inner-Mongolia First Machine Group Company Limited, sarebbe infatti migliorato sia come sistema d’arma, con un nuovo sistema di controllo del fuoco e un nuovo cannone a canna liscia da 125 mm capace di sparare missili anticarro guidati (ATGM) e proiettili all’uranio impoverito, sia dal punto di vista prestazionale, con un nuovo chassis, un nuovo sistema di comunicazione e di ventilazione interna, una nuova trasmissione ed un motore diesel più potente – 1.000 hp (745 kW) che garantiscono una velocità massima di 65 km/h e un’autonomia di 400 chilometri.

L’Esercito Popolare di Liberazione cinese dispone di circa 7 mila carri ramati in servizio attivo inclusi 2.100 Type 96 e Type 96A e circa 700 Type 99 e Type 99A.

Oltre 4mila carri appartengono invece a modelli molto anziani come i 300 Type 69/79, i 2.550 T-59 (derivati dal sovietico T-54/55 e più volte aggiornati), e oltre un migliaio tra carri leggeri Type 62 e Type 63. (IT log defence)
Foto: mil.btime.com e china Daily

Eugenio Roscini VitaliVedi tutti gli articoli

Colonnello dell'Aeronautica Militare in congedo, ha conseguito un master di specializzazione in analisi di sistema e procedure all'Istituto Superiore di Telecomunicazioni. In ambito internazionale ha prestato servizio presso il Comando Forze Terrestri Alleate del Sud Europa, la 5^ Forza Aerea Tattica Alleata e il Comando NATO di AFSOUTH. Tra il 1995 e il 2003 ha preso parte alle Operazioni NATO nei Balcani (IFOR/SFOR/KFOR). Gestisce il sito ITlogDefence.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password