ACCORDO TRA LEONARDO E POLSKA GRUPA ZBROJENIOWA

leonardo_logo_6

Leonardo-Finmeccanica, tra i primi dieci player mondiali nel settore dell’Aerospazio, Difesa e Sicurezza e la maggiore impresa ad alta tecnologia italiana, e Polska Grupa Zbrojeniowa S.A. (PGZ), una delle maggiori aziende della Difesa nell’Europa centrale e la più grande in Polonia, hanno firmato una lettera di intenti (LOI, Letter of Intent) che  prevede una collaborazione strategica di lungo termine nel mercato della Difesa e della Sicurezza finalizzata al rafforzamento delle rispettive posizioni competitive sul mercato internazionale.

In base all’accordo, Leonardo sosterrà PGZ utilizzando le proprie tecnologie ed il know-how di prodotto, mentre PGZ collaborerà, a sua volta, con Leonardo nelle attività industriali e di supporto logistico. La lettera di intenti include un significativo trasferimento di tecnologie a favore di PGZ con la prospettiva di generare importanti attività hi-tech e la creazione di posti di lavoro per entrambe le aziende firmatarie. In Polonia, Leonardo ha già effettuato considerevoli investimenti nel settore elicotteristico attraverso l’acquisizione di PZL-Swidnik.

“Questo accordo – ha dichiarato Mauro Moretti, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Leonardo – definisce una nuova fase delle relazioni industriali tra Italia e Polonia nel settore della Difesa e Sicurezza. Sono convinto che, unendo le forze, saremo in grado di proporre le migliori soluzioni per i nostri clienti in termini di prestazioni, costi operativi e capacità di manutenzione”.

“La lettera di intenti firmata oggi con Leonardo-Finmeccanica ci permette di valutare e definire le aree della possibile collaborazione industriale in considerazione dell’ampia gamma di prodotti in grado di soddisfare requisiti di mercato in Polonia e per l’export”, ha dichiarato Arkadiusz Siwko, (nella foto sotto) Amministratore Delegato di Polska Grupa Zbrojeniowa S.A. “Punteremo ad un scambio di know-how e di capacità tecnologiche che ci consenta di cooperare in ricerca, sviluppo e produzione”, ha aggiunto Siwko.

L’intesa individua numerose attività di cooperazione industriale tra i due partner. PGZ e Leonardo collaboreranno nel settore elicotteristico sia per i velivoli che per i relativi servizi di supporto, e nei settori dei sistemi terrestri, sistemi navali, velivoli senza pilota, sistemi e servizi nel settore dell’ala fissa e nelle tecnologie spaziali. Grazie all’accordo, inoltre, Leonardo e PGZ esamineranno e definiranno le aree della possibile cooperazione industriale sulla base di prodotti in grado di soddisfare i requisiti del mercato polacco e internazionale. Leonardo e PGZ condivideranno know-how e capacità tecnologiche, identificando anche aree di cooperazione nel campo della ricerca e sviluppo, della produzione e del supporto post-vendita.
Nel settore elicotteristico, l’intesa prevede un’ampia cooperazione tra Leonardo e PGZ al fine di proporre programmi congiunti per il mercato polacco e internazionale.

Nel segmento degli addestratori militari, Leonardo avvierà le consegne del velivolo M-346 entro novembre 2016. L’accordo con PGZ comprende la possibilità di estendere le attività – tra cui la simulazione e i sistemi di addestramento a terra e di supporto logistico – destinate alla base aerea di Deblin.

PGZ e Leonardo valuteranno, infine, le opportunità di collaborazione anche per i programmi delle nuove unità navali  “Miecznik” e “Czapla”.

Polska Grupa Zbrojeniowa (PGZ) è un’azienda leader nell’industria polacca e una della maggiori nel campo degli armamenti a livello europeo. PGZ riunisce oltre 60 società (dai settori della difesa, della cantieristica navale e delle nuove tecnologie) e genera ricavi annui pari a 5 miliardi di zloty. Grazie alle potenzialità offerte dalla tecnologia nazionale, la stretta collaborazione con gli ambienti scientifici polacchi, e il focus sui processi di ricerca e sviluppo, PGZ sta offrendo prodotti innovativi e capaci di aumentare la sicurezza. Tale offerta comprende, tra gli altri, il sistema di difesa aerea a cortissimo raggio basato sul POPRAD e il radar SOŁA; il sistema anti-aero portatile GRO; il velivolo a controllo remoto E-310; il velivolo trasporto truppe ROSOMAK; il sistema d’artiglieria con l’obice KRAB; ed equipaggiamento individuale comprendente il fucile d’assalto BERYL. Inoltre, PGZ fornisce da tempo servizi di modernizzazione e manutenzione di veicoli terrestri, aerei, elicotteri e navi (comprendenti anche, ma non esclusivamente, equipaggiamenti risalenti all’URSS). Nel prossimo futuro PGZ svilupperà tecnologie spaziali, satellitari e cyber.

Leonardo-Finmeccanica è tra le prime dieci società al mondo nell’Aerospazio, Difesa e Sicurezza e la principale azienda industriale italiana. Operativa da gennaio 2016 come one compan y organizzata in divisioni di business (Elicotteri, Velivoli, Aerostrutture, Sistemi Avionici e Spazi ali, Elettronica per la Difesa Terrestre e Navale, Sistemi di Difesa, Sistemi per la Sicurezza e l e Informazioni), Leonardo-Finmeccanica compete sui più importanti mercati internazionali face ndo leva sulle proprie aree di leadership tecnologica e di prodotto. Quotata alla Borsa di Milan o (LDO), al 31 dicembre 2105 Finmeccanica ha registrato ricavi consolidati pari a 13 miliardi di euro e vanta una rilevane presenza industriale in Italia, Regno Unito e USA.

Fonte: comunicato Leonardo-Finmeccanica

Foto Leonardo e PGZ

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password