LEONARDO-FINMECCANICA A EURONAVAL

KRONOS-Dual-Band1

Il ponte di comando di una nave multiruolo all’interno del quale muoversi e sperimentare sistemi e sensori di nuova generazione, anche con l’ausilio della realtà virtuale. Questa è la proposta espositiva di Leonardo-Finmeccanica a Euronaval 2016, il principale Salone internazionale dedicato al settore navale che si tiene dal 17 al 21 ottobre a Le Bourget, Parigi.

Player di riferimento in grado di fornire soluzioni complete per la gestione delle missioni navali che integrano più tipologie di sensori tra cui radar, sistemi elettronici e d’arma, elicotteri e velivoli anche a pilotaggio remoto, la società presenterà, presso lo stand n. J86 – K91 (Hall 2A), gli ultimi sviluppi tecnologici realizzati per rispondere ai requisiti delle più avanzate Forze navali mondiali, a partire dalla Marina Militare italiana.

Leonardo è infatti responsabile della fornitura e integrazione di tutti i sistemi a bordo delle nuove unità che rinnoveranno la flotta nazionale, oltre a sviluppare l’intero sistema di combattimento.

Focus della presenza di Leonardo al Salone è l’innovativo “cockpit navale”, che consentirà la gestione integrata delle operazioni di conduzione della nave e del sistema di combattimento.

All’interno del cockpit, il nuovo Combat Management System, caratterizzato da un’architettura aperta, modulare e riconfigurabile in base alla tipologia di missione, rappresenta il centro di comando e controllo della nave e potrà essere sperimentato al Salone attraverso un tavolo tattico.

Le capacità dei nuovi radar multifunzionali a facce fisse e a doppia banda, dei sensori di individuazione amico-nemico e all’infrarosso per la ricerca e il tracciamento dei bersagli, nonché degli avanzati sistemi di comunicazione integrata radio e satellitare saranno mostrate grazie a tecnologie di realtà aumentata.

Tra gli equipaggiamenti di guerra sottomarina esposti, l’ATAS è il più piccolo e potente sonar trainato a profondità d’immersione variabile attualmente disponibile sul mercato, una novità assoluta in questo settore.
In mostra, inoltre, il cannone navale di grosso calibro 127/64 Light Weight, il più avanzato a livello mondiale nella sua categoria, la versione sovra-ponte del cannone multi ruolo 76/62 dotato del kit Strales per l’uso delle munizioni guidate DART (Driven Ammunition Reduced Time Of Flight) e i munizionamenti di nuova generazione Vulcano. Sul ponte della nave, infine, sarà presente un AW 101, elicottero militare multiruolo in grado di svolgere tutte le principali missioni navali: anti-nave, anti-sottomarino, ricerca e soccorso, pattugliamento, picchetto radar, utility e supporto anfibio.

Negli ultimi 50 anni oltre 40 Marine in tutto il mondo hanno scelto i sistemi Leonardo per equipaggiare più di 100 unità navali. Oltre alla “Legge Navale” per il rinnovamento della flotta italiana, altri progetti significativi sono i programmi di collaborazione italo-francese Orizzonte e FREMM, il piano di ammodernamento della Marina militare del Qatar, la partnership con gli Emirati Arabi Uniti in campo navale, che hanno consentito a Leonardo di affermarsi come player di riferimento a livello internazionale nell’integrazione di sistemi di combattimento e nella fornitura di equipaggiamenti avanzati in linea con i più moderni requisiti navali.

Grazie alla sua lunga esperienza internazionale, l’azienda è in grado di soddisfare tutti i requisiti espressi anche in ambito Maritime Domain Awareness for Safety and Security. Attraverso le sue divisioni, Leonardo fornisce velivoli per il pattugliamento aereo marittimo (Maritime Patrol Aircraft – MPA), elicotteri per la sorveglianza, il soccorso in mare (Search And Rescue – SAR) e il contrasto a minacce di superficie e sottomarine, sistemi/veicoli senza pilota (Unmanned Vehicle Systems – UVS), robot subacquei e di superficie a pilotaggio remoto, sistemi radar ed elettro-ottici per il controllo delle coste e dei confini, sistemi di difesa dei siti costieri, sistemi di sorveglianza marittima e di analisi dello scenario operativo, sistemi di comando e controllo e molto altro. Leonardo fornisce inoltre sistemi e servizi satellitari per l’osservazione della Terra e la geolocalizzazione, di estrema importanza per la sorveglianza dell’ambiente marino e la sicurezza marittima.

Inoltre Leonardo collabora con Fincantieri nell’ambito della joint venture Orizzonte Sistemi Navali, in particolare per la realizzazione delle FREMM, e più in generale nel settore militare sul mercato nazionale e all’estero.

Fonte: comunicato Leonardo-Finmeccanica

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password