L’aeronautica di Taiwan aggiorna i missili MICA dei Mirage 2000

mirage-2000-5ei-i43-tinypic-com

Le Forze aeree della Repubblica di Cina (Taiwan) hanno pianificato l’estensione della vita operativa dei missili aria-aria MICA, sistema d’arma a medio raggio che equipaggia i 48 caccia monoposto Mirage 20005EI di stanza sulla base di Hsinchu, in forza al 41st Tactical Fighter Group3 e al 42nd Tactical Fighter Group3 (499th Tactical Fighter Wing).

A dare la notizia, pubblicata martedì scorso dalla rivista online DefenseWorld.net, è stato il Comitato per la Difesa Nazionale taiwanese; il vice ministro della Difesa, Lee Hsi-ming, ha informato la stampa che l’aggiornamento sarà curato dal personale ROCAF e dal National Chung Shan Institute of Science and Technology.

La decisione di eseguire l’upgrade sensa rivolgersi alla Francia sarebbe dovuta agli “esorbitanti” costi richiesti dal costruttore e alla consapevolezza che, dopo 19 anni di utilizzo operativo, i tecnici ROCAF sono perfettamente in grado di curare l’aggiornamento dei sistemi installati sul Mirage 2000.

Lee Hsi-ming ha inoltre smentito le voci secondo cui il monoposto francese dovrebbe essere sostituito prima del tempo da un altro velivolo; la vita operativa prevista del Mirage 2000-5EI è di 30 anni, periodo che potrebbe scendere a 20 anni se non vengono eseguiti tutti i Mid Life Update (MUL) previsti dopo 15 anni di impiego.

Prodotto da MBDA il missile MICA (Missile d’Interception, de Combat et d’Auto-défense) è un sistema d’arma di grande efficacia, dal peso incredibilmente ridotto (110 kg), e dal raggio operativo (50-60 km) superiore a quello del suo predecessore, il missile Super R530.

In servizio dal 1996, è realizzato nella versione RF, con radar homing attivo, e nella versione IR, imaging infra-red homing seeker, entrambe capaci di discriminare contromisure di difesa quali chaff e flare. Il MICA è un missile con capacità lock-on after launch (LOAL), in grado di agganciare il target anche dopo il lancio, ed è spinto a una velocità Mach 4 da un motore a propellente solido SNPE.

E’ armato con una testata con detonatore di prossimità da 12 kg ed è operativo sul Mirage 2000, sul Mirage F1, sul Dassault Rafale, e sull’F-16 Block 52+. (IT log defence)

Foto: i43.tinypic.com

Eugenio Roscini VitaliVedi tutti gli articoli

Colonnello dell'Aeronautica Militare in congedo, ha conseguito un master di specializzazione in analisi di sistema e procedure all'Istituto Superiore di Telecomunicazioni. In ambito internazionale ha prestato servizio presso il Comando Forze Terrestri Alleate del Sud Europa, la 5^ Forza Aerea Tattica Alleata e il Comando NATO di AFSOUTH. Tra il 1995 e il 2003 ha preso parte alle Operazioni NATO nei Balcani (IFOR/SFOR/KFOR). Gestisce il sito ITlogDefence.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password