Artiglieria semovente sudcoreana per l’Esercito indiano

k9-vajra-t759

Il gruppo industriale indiano Larsen & Toubro ha firmato un contratto con l’azienda sudcoreana Hanwha Techwin (HTW) per la fornitura di armamenti pesanti all’Esercito indiano. L’accordo riguarda una partnership per la produzione e l’approvvigionamento di cannoni semoventi da 155/52 mm; la joint venture guidata da Larsen & Toubro è stata selezionata dal Ministero della Difesa indiano sulla base dei risultati ottenuti durante i test effettuato con l’howitzer sudcoreano K9 VAJRA-T. Il gruppo industriale indiano prevede di utilizzare come sito per la la produzione gli stabilimenti “Strategic Systems Complex” di Talegaon, località a nord di Pune, nello stato del Maharashtra, India centro-occidentale.

Versione migliorata del K9 Thunder, cannone semovente utilizzato durante la crisi con Pyongyang sull’isola di Yeonpyeong nel 2010, il K9 VAJRA-T pesa 47 t e misura 12 m di lunghezza e 3,4 m di larghezza; è spinto da un motore diesel MTU MT 881 Ka-500 8 cilidri da 1.000 hp (21 hp/t) ed è equipaggiato con sospensioni idrauliche e trasmissione S&T Dynamics X1100-5A3. Raggiunge la velocità di 67 km/h e sviluppa un raggio d’azione operativo massimo di 480 km.

Progettato da Samsung Techwin, il cannone garantisce una gittata che varia a seconda dei proiettili utilizzati: da oltre 35.000 m con proiettili K307 sparati con carica K676, ad oltre 50.000 m con proiettili assistiti a razzo (Rocket Assisted Projectile). Dotato di una corazza da 14,5 mm, il K9 VAJRA-T resiste all’esplosione di mine o di proiettili a frammentazione da 152 mm; ha la capacità di operare in modalità MRSI (Multiple Rounds Simultaneous Impact) – tre proiettili sparati in 15 secondi su tre diverse traiettorie – ed è dotato di un armamento difensivo composto da una mitragliatrice pesante K6 HMG calibro 12,7 mm.

Per il rifornimento del munizionamento si avvale dell’assistenza dei mezzi K10, semoventi costruiti sulla setta piattaforma del K9 che trasportata fino ad un massimo di 104 proiettili da 155 mm e garantiscono un trasferimento di 12 pezzi al minuto. (IT log defence)

Foto: Indian Express

Eugenio Roscini VitaliVedi tutti gli articoli

Colonnello dell'Aeronautica Militare in congedo, ha conseguito un master di specializzazione in analisi di sistema e procedure all'Istituto Superiore di Telecomunicazioni. In ambito internazionale ha prestato servizio presso il Comando Forze Terrestri Alleate del Sud Europa, la 5^ Forza Aerea Tattica Alleata e il Comando NATO di AFSOUTH. Tra il 1995 e il 2003 ha preso parte alle Operazioni NATO nei Balcani (IFOR/SFOR/KFOR). Gestisce il sito ITlogDefence.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password