Leonardo in Turchia per il salone della difesa IDEF

imagesHYBSXGUG

Dal 9 al 12 maggio Leonardo sarà presente ad IDEF (stand A 313), il salone della difesa e sicurezza di Istanbul giunto alla sua tredicesima edizione, con una selezione dei migliori prodotti e tecnologie. Leonardo opera nel paese da quarant’anni attraverso la partecipazione a importanti progetti civili e militari quali l’elicottero T129, il programma per aerei da pattugliamento costiero Meltem 3 e i sensori elettro ottici per la Marina.

Quotidianamente, sono molte le tecnologie di Leonardo che contribuiscono alla sicurezza della Turchia, partendo dal nuovo sistema di gestione e controllo del traffico aereo, che collega oltre 20 torri di controllo con la sede del centro operativo principale di Ankara, o il Vessel Traffic Management System (VTMS) di Izmit, che assicura la sicurezza delle coste e dei confini marittimi, per una visione integrata e completa del traffico nelle acque territoriali del Paese.

maxresdefault

La presenza industriale è garantita inoltre dalla società operativa Selex ES Elektronik Turkey, che dagli anni Novanta produce e supporta sistemi di comunicazioni sicure e tecnologia avionica, sensori navali di situational awareness e sistemi di controllo del traffico aereo. L’azienda, con sede a Gölbaşı (Ankara), ha inoltre fornito programmi chiavi in mano quali il sistema integrato di comunicazione delle imbarcazioni per la ricerca e soccorso della Guardia Costiera turca.

Secondo Mauro Moretti, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Leonardo, “la nostra conoscenza del Paese ci consente di confermarci come partner strategico per le industrie turche nel settore dell’aerospazio, difesa e sicurezza. Leonardo ha già dimostrato di poter offrire e sviluppare tecnologie e prodotti di eccellenza per la Turchia, dai satelliti agli elicotteri, all’elettronica avanzata per usi civili e militari”. Infatti, oltre dieci anni fa Leonardo ha avviato le prime fondamentali collaborazioni che contribuiscono oggi in maniera significativa al percorso verso il raggiungimento dell’indipendenza tecnologica intrapreso dal Paese.

Quest’anno, nell’ambito della partecipazione ad IDEF, Leonardo presenta le caratteristiche uniche del C-27J, aereo da trasporto tattico ideale per soddisfare le esigenze delle prestigiose Forze Armate turche. Il C-27J, già venduto a 14 clienti, vanta performance uniche in termini di velocità, agilità, capacità di carico, fondamentali per svolgere missioni su terreni non preparati e in ambienti ostili, garantendo anche l’interoperabilità con altri velivoli da trasporto già in uso nel Paese.

C-27J

Leader europeo nell’elettronica e nei sistemi di protezione, Leonardo è pronta a offrire le proprie tecnologie per i programmi aeronautici che la Turchia sta portando avanti con la propria industria nazionale. Esempi di queste tecnologie presenti presso lo stand di Leonardo sono il mock up della suite elettronica del velivolo Gripen, che integra il radar a scansione elettronica Raven ES-05, il sistema di identificazione IFF (Identification Friend or Foe) e il sensore di ricerca e tracciamento Skyward IRST (Infra-Red Search and Track). In mostra anche il sistema di protezione elettronica in radio frequenza BriteCloud Expendable Active Decoy e il Miysis DIRCM (Directed InfraRed Countermeasure), sistema ITAR-free per la protezione dei velivoli da missili a guida termica.

AW139-21

In campo elicotteristico, Leonardo offre diverse soluzioni per i requisiti in ambito militare e di pubblica utilità esistenti nel Paese. L’elicottero leggero intermedio AW169, il bimotore intermedio AW139 e il più grande AW189 costituiscono la famiglia di elicotteri di nuova generazione di Leonardo, dalle caratteristiche uniche per svolgere attività come il pattugliamento costiero e la ricerca e soccorso. A completare l’offerta si aggiunge l’AW101, l’elicottero ai vertici della sua categoria per tecnologie, raggio d’azione e dimensioni della cabina.

Di grande interesse per l’area anche l’AgustaWestland AW609 TiltRotor, un velivolo che combina la velocità, quota e raggio d’azione di un aereo turboelica con le capacità di decollo e atterraggio verticali di un elicottero. Grazie a prestazioni eccezionali e alla cabina pressurizzata, l’AW609 apre nuove opportunità per una vasta gamma di impieghi che comprendono il trasporto VIP e corporate, il trasporto offshore, la ricerca e soccorso, i servizi di emergenza sanitaria e le missioni per la sicurezza nazionale.

Di interesse per il mercato turco è anche il trainer avanzato M-346, già scelto da Italia, Israele, Polonia e Singapore, piattaforma perfetta per addestrare i piloti a volare su caccia di ultima generazione come l’F-35. L’M-346, grazie alle sue caratteristiche, potrà essere offerto anche nelle versioni Fighter Trainer e Fighter Attack.

M-346FT_low

Ad IDEF sarà esposta una delle eccellenze di Leonardo, la famiglia di sistemi radio a banda larga in tecnologia SDR (Software Defined Radio), che comprende apparati tattici, palmari, veicolari, navali e avionici oltre alla più recente versione portatile. Questi prodotti sono in grado di operare su una vasta gamma di frequenze garantendo l’interoperabilità in operazioni internazionali congiunte. Al salone sarà inoltre presentata la capacità di sorveglianza e difesa dello spazio aereo rappresentata dal radar multifunzione Kronos Land, versione tattica della famiglia Kronos, che garantisce capacità di reazione immediata con copertura totale dello spazio aereo circostante. Questo radar si può configurare come parte di un sistema completo di difesa o come sensore stand-alone a supporto di operazioni aeree, navali e di terra. Per il settore elettronico, in mostra anche la camera termica a infrarossi Horizon e il sistema di acquisizione bersagli Linx.

Leonardo occupa inoltre un ruolo da protagonista nel mercato spaziale. Le capacità di Telespazio (joint venture 67% Leonardo e 33% Thales) saranno rappresentate dal modello del satellite Göktürk1 dell’omonimo programma del Ministero della Difesa turco per l’osservazione della Terra. Telespazio, che gestisce il programma in qualità di primo contraente e integratore del sistema, ha realizzato il segmento di terra, inclusivo delle funzionalità di controllo missione, di gestione del satellite in orbita, e dei sistemi di acquisizione ed elaborazione dati.

Il satellite, equipaggiato con un sensore ottico ad alta risoluzione, è stato realizzato da Thales Alenia Space (67% Thales e 33% Leonardo), e nel programma sono coinvolti partner industriali locali tra i quali TAI, Aselsan, Tubitak BILGEM, Roketsan. Il sistema comprende anche un centro per l’integrazione e test di satelliti situato ad Ankara. Il satellite Göktürk-1 è stato lanciato con successo lo scorso 5 dicembre ed è operato dalla Turkish Air Foce. Sarà inoltre presentato il sistema satellitare di osservazione della Terra COSMO-SkyMed, il primo a uso duale in grado di osservare il pianeta notte e giorno in qualunque condizione meteo grazie al radar ad apertura sintetica (SAR).

Fonte: comunicato Leonardo

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password