US Navy e Lockheed Martin testano il missile LRASM su un B-1B

B-1B-Drops-LRASM

La US Navy e Lockheed Martin hanno condotto il primo test del nuovo missile anti-nave a lungo raggio (LRASM) lanciato da un bombardiere B-1N Lancer dell’USAF.

Il lancio è stato effettuato il 16 agosto scorso nel poligono di Point Mugu, al largo delle coste californiane. La notizia, pubblicata dal sito internet USNI News, precisa che questo è il primo test di funzionalità per il Long Range Anti Ship Missile e il lancio ha dimostrato le capacità dell’arma di identificare e colpire un bersaglio marittimo in movimento.

Il missile da crociera “stealth”, lanciato da un Rockwell B-1B del 412th Test Wing decollato dalla base aerea di Edwards, ha centrato l’obiettivo navigando attraverso tutti i waypoint pianificati e dopo essere sceso di quota per l’approccio finale alla zona di destinazione.

Per il LRASM il prossimo test di funzionalità è previsto per il 2018 anno in cui dovrebbe ottenere l’operatività iniziale a bordo dei bombardieri Lancers mentre nel 2019 la US Navy li renderà operativi a bordo degli F/A-18E/F Super Hornet. (IT log defence)

Foto: USNI News/Lockheed Martin

Eugenio Roscini VitaliVedi tutti gli articoli

Colonnello dell'Aeronautica Militare in congedo, ha conseguito un master di specializzazione in analisi di sistema e procedure all'Istituto Superiore di Telecomunicazioni. In ambito internazionale ha prestato servizio presso il Comando Forze Terrestri Alleate del Sud Europa, la 5^ Forza Aerea Tattica Alleata e il Comando NATO di AFSOUTH. Tra il 1995 e il 2003 ha preso parte alle Operazioni NATO nei Balcani (IFOR/SFOR/KFOR). Gestisce il sito ITlogDefence.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password