News da Mosca

4_mi-38_helis.com (002)

Test congiunti con la Difesa russa per il nuovo Mil Mi-38T

Il primo esemplare di elicottero multiruolo Mil Mi-38T sarà consegnato al Ministero della Difesa russo entro la fine dell’anno. A dichiararlo è stato l’ufficio stampa della società Russian Helicopters con un apposito comunicato: – “Un team congiunto di nostri tecnici e piloti della Difesa russa inizierà le prove del Mi-38T nel secondo trimestre dell’anno in corso, mentre il primo elicottero sarà ufficialmente consegnato nel quarto trimestre del 2018.”

Interpellato dai giornalisti, il Direttore Generale Andrei Boginsky ha dichiarato a tal proposito: – “Di norma i militari impongono requisiti più severi per le attrezzature con cui dovranno operare [rispetto agli operatori civili]. Per questo motivo ci aspettiamo che, sulla base dei risultati delle prove operative e della loro relazione conclusiva, comprenderemo meglio in quale direzione andare avanti con l’ulteriore miglioramento del nuovo Mil Mi-38T.”

Di una generazione successiva rispetto alla famiglia dei Mil Mi-8AMT/MTV denominata Mi-17 per l’esportazione (famiglia che attualmente costituisce la spina dorsale delle Aeronautiche di centinaia di paesi nel mondo, Russia inclusa), il Mi-38 è nato alla fine degli anni ’80 come elicottero civile da 30 passeggeri che avrebbe appunto sostituito il Mi-8/17 “Hip” da 24 posti con un sensibile aumento dello spazio in cabina (da 23 a 30 metri cubi).

Ampliata nel nuovo progetto risultava anche la capacità di carico utile: 6 tonnellate di carico interno e 7 tramite imbracatura esterna (rispetto alle 4 tonnellate interne e 5 esterne del suo predecessore). In realtà, proprio per queste caratteristiche il Mi-38 si pone come un elicottero di fascia superiore rispetto alla famiglia degli “Hip”, collocandosi di fatto nella categoria medio-pesante.

Il suffisso “T” del Mi-38 in questione richiesto dai militari indica la specifica versione da trasporto ma include ovviamente altre particolarità che lo contraddistinguono dalla versione nata per il mercato civile: il Mi-38T sarà dotato infatti di serbatoi per il carburante autosigillanti, serbatoi supplementari per estenderne l’autonomia, attrezzature speciali e avioniche dedicate per le comunicazioni militari.

 

Nuovi sistemi di navigazione “made in Russia” per gli Il-96-300 presidenziali

Entro la fine dell’anno in corso su alcuni esemplari di Ilyushin Il-96-300 VIP appartenenti alla Divisione Speciale parastatale “Rossiya” saranno sostituite radicalmente tutte le apparecchiature di navigazione di provenienza straniera con analoghi moderni apparati di produzione russa.

5_Il-96-300_Ilyushin (002)

“Tutto l’intero distaccamento di volo speciale degli Il-96-300 “Russia” – ha dichiarato il servizio stampa di Ilyushin Aviation Complex – sarà ultimato prima della fine del 2019, considerando che l’intero squadrone di volo è equipaggiato con 11 velivoli Il-96-300”.

Come riferito in precedenza dalla società Ilyushin, sono state completate recentemente con successo le certificazioni e le prove di volo di altri sistemi avionici nazionali installate sulle medesime piattaforme; tali sistemi di ultima generazione, secondo quanto dichiarato dal costruttore russo, miglioreranno sensibilmente le condizioni operative degli aerei presidenziali.

 

Il turboelica TV7-117ST presentato al salone MFD 2018

Il modello a grandezza naturale del nuovo turboelica TV7-117ST realizzato dalla ODK-Klimov è stato presentato per la prima volta in occasione del terzo Forum Internazionale dei costruttori di motori aeronautici (MFD-2018), esposizione del settore dei propulsori che si è svolta a Mosca presso il Parco espositivo VDNKh dal 4 al 6 aprile scorso.

8_TV7-117ST_Mikhail Vakhneev (002)

Il TV7-117ST è il propulsore del nuovo aereo militare da trasporto leggero Ilyushin Il-112V, mentre la sua modifica civile denominata TV7-117ST-01 costituirà il motore del regionale civile Ilyushin Il-114-300;  un propulsore interamente costituito da componenti di produzione russa che sarà il classico esempio del trasferimento di tecnologia dal settore militare a quello civile.

Alexander Artyukhov, Direttore Generale di JSC United Engine Corporation ha dichiarato per l’occasione in conferenza stampa che il motore è in attesa dell’approvazione per il primo volo sul prototipo del nuovo Il-112V: – “L’obiettivo chiave del contratto TV7-117ST – ha dichiarato Artyukov – è di eseguire il primo volo sull’Il-112V appena previsto poiché abbiamo completato un’intera gamma di test necessari (dal banco prova a terra al volo su uno specifico laboratorio aereo). Le condizioni richieste sono state soddisfatte e si attende solamente l’autorizzazione finale per il volo con il nuovo esemplare di aereo da trasporto leggero russo.”

Le fasi di realizzazione del motore sono state attentamente seguite in questi anni da Analisi Difesa in tutti i suoi vari step: dai test nel banco prova specifico (novembre 2016) fino al volo su un laboratorio volante Il-76LL (un anno dopo, nel novembre del 2017); ciònonostante i test proseguiranno ancora per tutto l’anno in corso con la conclusione del progetto di Ricerca e Sviluppo (R&S) nel 2020.

A proposito dell’Il-112V, riportiamo per dovere di cronaca quando dichiarato dal vice ministro della Difesa Yuri Borisov in occasione di una sua visita ufficiale presso gli stabilimenti della Voronezh Aircraft Production Association (VASO): saranno richiesti non meno di 100 esemplari del nuovo aereo da trasporto leggero Il-112V e sarà lo stesso stabilimento in questione ad occuparsi della produzione dell’ordine di Stato.

Foto Ilyushgin, Rostec e Mikhauil Vakneev

 

 

 

 

Maurizio SparacinoVedi tutti gli articoli

Nato a Catania nel 1978, si è laureato in Scienze della Comunicazione scritta e Ipertestuale. Collabora dal 1998 con alcune riviste del settore sull'esclusivo tema dell'aviazione militare sovietica e russa. Dal 2003 inizia la collaborazione con Analisi Difesa occupandosi del salone aeronautico MAKS di Mosca; successivamente prepara dossier su alcuni storici bureau di progettazione aeronautica russa (Tupolev, Beriev) e sulla storia dei missili aria-aria russi. Attualmente si occupa in particolare del settore esportazione degli aerei e degli elicotteri militari russi nel mondo.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password