Cresce la minaccia islamista in Germania

untitled2

Agenzia Nova – Il numero degli islamisti in Germania è aumentato raggiungendo quota 43.890 unità nel 2014, rispetto ai 43.190 dell’anno precedente: è quanto riferisce un rapporto pubblicato martedì dall’Ufficio federale per la protezione della Costituzione (Bfv), l’agenzia di sicurezza interna tedesca. Il radicalismo islamico rappresenta “il più grande pericolo per la Germania”, ha avvertito Hans-Georg Maassen (nella foto), a capo dell’agenzia. Stando ai dati forniti dal Bfv, Hezbollah conta 950 membri attivi nella Repubblica federale, mentre Hamas, che Berlino considera un’organizzazione terroristica, ne ha 300.

L’amministrazione Merkel ha bandito l’ala militare di Hezbollah nel 2013, ma consente alla sua fazione politica di operare liberamente. Secondo il rapporto BfV, il numero dei salafiti nel paese è aumentato a 7 mila unità nel 2014, 1.500 i n più rispetto all’anno precedente, e rappresentano ad oggi “il movimento islamico più dinamico in Germania”, oltre al principale bacino tedesco di reclutamento dei movimenti jihadisti attivi in Siria e in Iraq.

Foto Bundestag

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password