Editoriale

lampedusa_migranti_barboncino
Editoriale

Clandestini e trafficanti in festa: lo Stato italiano non c’è più

Sbarchi in massa di immigrati illegali che sbarcano direttamente sulle spiagge di Lampedusa e della Sardegna o vengono trasportati in porto dalle motovedette della Guardia Costiera. Fughe continue di centinaia…

Leggi tutto
RWMItalia
Editoriale

Licenziamenti e cassa integrazione a RWM Italia. Colpa di Tafazzi, non del Covid

La notizia è di pochi giorni or sono ma non ha avuto l’eco che avrebbe meritato:  RWM Italia, società italiana del gruppo del Gruppo tedesco Rheinmetall Defence, ha annunciato la…

Leggi tutto
Roma, 6 giu. (askanews) - "Grande avanzata" delle forze che fanno capo al governo di unità nazionale libico che pur con "pesanti perdite umane" sono riuscite ad conquistare una caserma militare che dista appena 20 chilometri a sud-est di Sirte, roccaforte del Califfato sulla costa settentrionale del Paese Nordafricano: Lo riferiscono media locali.

Secondo quando scrive sul suo sito on-line la tv Libya Channel il comando delle operazioni "al Bunian al Marsus" (dall'arabo "Struttura Solida" come viene denominata l'operazione per la liberazione di Sirte) del governo di unità nazionale "dopo violenti combattimenti con gli elementi del gruppo terroristico, le nostre forze hanno preso sotto il controllo la caserma militare nota (all'epoca di Gheddafi) come 'La Brigata al Saadi' nella zona di Abu Hadi" che si trova a 20 chilometri a sud-est di Sirte.  Secondo fonti militari "la presa di questa sede apre lo spazio per il controllo della strada che collega l'entroterra con il centro di Sirte".

Di "grande avanzata" verso Sirte ma anche di "dolorose perdite" parla l'inviato degli Stati Uniti in Libia, Jonathan Winer citato dal sito news locale al Wasat. In un tweet postato sul suo account stamane, l'inviato americano ha scritto che "le operazioni militari contro l'Isis in Libia sono riuscite a tagliare le vie dei rifornimenti a est come a ovest e sud della città di Sirte". 

Secondo al Wasat il pronto soccorso dell'ospedale di Misurata ha ricevuto ieri sera il corpo di tre militari uccisi nei combattimenti vicino a Sirte oltre ad una ventina di feriti.
Editoriale In evidenza

Quanti sono i mercenari e i contractors in Libia?

(aggiornato alle ore 18,00) Mentre l’Esercito Nazionale Libico (LNA) guidato dal generale Khalifa Haftar ha annunciato lo stato d’allerta a Sirte mobilitando più di 25 mila uomini in previsione di…

Leggi tutto
9e94a8ac-ea18-4b97-8532-10b76c9f824cimage02Medium
Editoriale

Boom di sbarchi: l’Italia spalanca i confini ai clandestini e al Covid-19

Il boom di arrivi di immigrati illegali, tra i quali diversi positivi al Covid-19, sta mostrando in questi giorni in tutta la sua evidenza il pesante tracollo della residua credibilità…

Leggi tutto
NAV582_MaxxPro_Base_fire2
Editoriale In evidenza

Tanti dubbi nella vicenda delle “taglie” russe sui soldati alleati in Afghanistan

Lo scoop del New York Times ripreso dal Washington Post circa la determinazione di Mosca a finanziare i talebani afghani affinchè uccidano militari americani è destinata evidentemente a influire più…

Leggi tutto
114230680-ccfa342b-72ec-4720-93b5-eb67751bc509
Editoriale

Immunità per i “marò” ma sul caso Regeni l’Italia assomiglia all’India

Il Tribunale arbitrale internazionale sul caso dei “marò” ha dato ragione all’Italia. I giudici hanno riconosciuto “l’immunità” dei fucilieri di Marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone in relazione ai fatti…

Leggi tutto
200077900923_35272 (002)
Editoriale In evidenza

Gli ostacoli militari all’accordo turco-russo per “congelare” il conflitto libico

Dopo il ritiro delle forze dell’Esercito nazionale libico (LNA) del generale Khalifa Haftar dalla Tripolitania, frutto dei successi militari conseguito dalle forze turche che affiancano le milizie del Governo di…

Leggi tutto
fremm
Editoriale

Fremm all’Egitto: la vera posta in gioco

Nonostante il via libera del governo alla fornitura all’Egitto delle due ultime fregate Fremm (Bianchi e Schergat, nona e decima unità di quel tipo) realizzate per la Marina Militare continuano…

Leggi tutto
a1_75
Editoriale

Via libera alle FREMM (e forse a molto altro) per l’Egitto

Il “tafazzismo italico” per una volta è stato sconfitto. Sembra infatti essersi finalmente sbloccata la lunga vicenda delle commesse militari che l’Egitto chiede da tempo all’Italia a cominciare dalla cessione…

Leggi tutto
EY4A2iMXgAIF6nX
Editoriale

Mentre l’Italia spalanca i porti, Grecia e Malta respingono i clandestini

Grecia e Malta respingono i migranti illegali riportandoli verso le coste turche e libiche e, a differenza dell’Italia, combattono i traffici di esseri umani adottando il “modello australiano”. Un esempio…

Leggi tutto

Pagina 1 di 38

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password