Analisi Mondo

Iran-Nukes-570x387
Analisi Mondo

L’atomica iraniana: minaccia reale o virtuale?

“Crediamo di poter ancora salvare l’accordo sul nucleare”, ha detto il 23 febbraio 2020 il presidente iraniano Hassan Rohani, lanciando alle diplomazie occidentali un estremo segnale di disponibilità, nonostante da…

Leggi tutto
2_Su57Navy_militaryWatchMagazine-002
Analisi Mondo

Le forze aeree russe riceveranno 100 velivoli nel 2020

Le forze aerospaziali russe riceveranno nell’anno in corso circa 100 velivoli nuovi o ammodernati, come ha riferito lo scorso mese il Ministero della Difesa. Secondo le dichiarazioni rese dai vari…

Leggi tutto
trip1
Analisi Mondo

Tremila mercenari siriani in Libia. Imminente la battaglia decisiva per Tripoli?

Ieri il Consiglio di Sicurezza dell’Onu ha chiesto alle parti del conflitto in Libia di “impegnarsi per un cessate il fuoco duraturo”. I Quindici hanno adottato una risoluzione – con…

Leggi tutto
unnamed
Analisi Mondo In evidenza

Macron: Force de Frappe più piccola ma deterrente nucleare dell’Europa

La Francia ha ridotto il suo arsenale nucleare a meno di 300 testate. Lo ha annunciato il 7 febbraio il presidente Emmanuel Macron, illustrando il “bilancio esemplare” del suo Paese…

Leggi tutto
6_PAK-DA_MoDRussia_6 (002)
Analisi Mondo In evidenza

Bombardieri russi: progressi per il PAK-DA, vola il Tu-160M

Secondo l’agenzia TASS il bombardiere strategico modernizzato Tupolev Tu-160M ha effettuato il 2 febbraio il primo volo decollando dalla base aerea della società Kazan Aircraft Production Association (KAPO), denominata S.P….

Leggi tutto
5d683ee12e22af304d733a94
Analisi Mondo In evidenza

Dagli Assiri ad al-Baghdadi: millenni di Tunnel Warfare

Prima del fatale “incontro” con il missile statunitense che lo ha ucciso, il generale iraniano Qassem Soleimani era scampato ad un attentato con dell’esplosivo piazzato in un tunnel, sotto un…

Leggi tutto
ACV-19_APC_tracked_armoured_vehicle_personnel_carrier_FNSS_Turkey_Turkish_defence_industry_military_technology_001
Analisi Mondo In evidenza

I turchi sbarcano a Tripoli artiglieria e cingolati da combattimento

L’escalation dell’intervento turco in Siria prosegue inarrestabile e soprattutto senza che nessuno cerchi di ostacolarlo, nonostante l’Onu, la Ue, diversi governi europei e quello italiano abbiano dichiarato quasi quotidianamente la…

Leggi tutto
1634463_-_main
Analisi Mondo

FlightGlobal: la Russia schiera la seconda forza aerea del mondo

La Forza Aerea militare russa (Aeronautica e Aviazione della Marina) è composta da oltre 4.000 velivoli tra aerei ed elicotteri secondo quanto emerso dal recente rapporto annuale World Air Forces…

Leggi tutto
5
Analisi Mondo

Seul aumenta le spese per la Difesa e invia una nave a Hormuz

Il 21 gennaio scorso, nel complesso militare di Gyeryongdae (nelle vicinanze di Daejeon), si è svolto il briefing annuale per il presidente sudcoreano, Moon Jae-in. Nell’occasione il ministero della difesa…

Leggi tutto
Roma, 6 giu. (askanews) - "Grande avanzata" delle forze che fanno capo al governo di unità nazionale libico che pur con "pesanti perdite umane" sono riuscite ad conquistare una caserma militare che dista appena 20 chilometri a sud-est di Sirte, roccaforte del Califfato sulla costa settentrionale del Paese Nordafricano: Lo riferiscono media locali.

Secondo quando scrive sul suo sito on-line la tv Libya Channel il comando delle operazioni "al Bunian al Marsus" (dall'arabo "Struttura Solida" come viene denominata l'operazione per la liberazione di Sirte) del governo di unità nazionale "dopo violenti combattimenti con gli elementi del gruppo terroristico, le nostre forze hanno preso sotto il controllo la caserma militare nota (all'epoca di Gheddafi) come 'La Brigata al Saadi' nella zona di Abu Hadi" che si trova a 20 chilometri a sud-est di Sirte.  Secondo fonti militari "la presa di questa sede apre lo spazio per il controllo della strada che collega l'entroterra con il centro di Sirte".

Di "grande avanzata" verso Sirte ma anche di "dolorose perdite" parla l'inviato degli Stati Uniti in Libia, Jonathan Winer citato dal sito news locale al Wasat. In un tweet postato sul suo account stamane, l'inviato americano ha scritto che "le operazioni militari contro l'Isis in Libia sono riuscite a tagliare le vie dei rifornimenti a est come a ovest e sud della città di Sirte". 

Secondo al Wasat il pronto soccorso dell'ospedale di Misurata ha ricevuto ieri sera il corpo di tre militari uccisi nei combattimenti vicino a Sirte oltre ad una ventina di feriti.
Analisi Mondo

In Libia la tregua traballa e i contendenti si rafforzano

La fragile tregua stabilita al summit di Mosca sembra traballare in seguito agli scontri sul fronte di Tripoli. Un comandante dell’Esercito nazionale libico (LNA) del generale Khalifa Haftar ha riferito…

Leggi tutto

Pagina 1 di 75

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password