Su-35: Giakarta li paga in parte con merci e prodotti agricoli

sukhoi_su-35_The National Interest

Abbiamo spesso dato ampio risalto ai negoziati tra Russia e Indonesia relativamente all’acquisto di caccia multiruolo Sukhoi Su-35 “Flanker-E” per la Forza Aerea indonesiana (TNI-AU) e più volte è sembrato che il contratto fosse sul punto di concretizzarsi definitivamente.

Secondo il Jane’s i due paesi avrebbero firmato lo scorso 3 agosto il contratto definitivo per una fornitura di caccia Sukhoi Su-35 del valore di 1,14 miliardi di dollari, di cui il controvalore pari al 50% dell’importo stesso in prodotti di fattura indonesiana (prevalentemente agricoli, ma anche derivati della gomma, calzature, carta, resine, materie plastiche e prodotti dell’industria della difesa).

Stante alle dichiarazioni rese da Rostech, l’accordo del 3 agosto che è sotto la diretta supervisione dei rispettivi governi coinvolti sarebbe stato introdotto attraverso un memorandum d’intesa (MoU) firmato dalla stessa Rostech e dalla PT Perusahaan Perdagangan Indonesia.

Rostech ha affermato che questo specifico programma commerciale prevede l’esportazione di merci indonesiane in Russia come parte degli obblighi contrattuali di Giacarta e ha aggiunto che l’elenco delle merci esportate sarà negoziato da un gruppo di lavoro da stabilire secondo i termini del MoU.

A confermare tale notizia è stato poi il Ministro del Commercio indonesiano Enggartiasto “Enggar” Lukita in visita ufficiale in Russia dal 3 al 5 agosto.

Ricordiamo che attualmente la Russia si trova ad affrontare sanzioni economiche imposte dagli Stati Uniti e dall’Unione Europea e pertanto Mosca si rivolge ad altri paesi per le importazioni.

“È un’opportunità che dobbiamo cogliere; – ha dichiarato Enggar – il grande potenziale di cooperazione economica durante l’embargo va al di là delle questioni commerciali e degli investimenti. Abbiamo anche l’opportunità di migliorare la cooperazione nel settore del turismo, dello scambio di studenti, dell’energia, della tecnologia, dell’aviazione, ecc”.

Jane’s non ha specificato il numero esatto di Su-35 ordinati dalla Difesa indonesiana, tuttavia più fonti riportano la richiesta formale per 11 velivoli.

L’Indonesia che secondo i parametri stabiliti dall’accordo dovrebbe ricevere i primi Su-35 dal 2018 si appresta a diventare il terzo paese utilizzatore dell’ultima versione del Flanker, nonché il secondo cliente estero dopo la Cina.

Ad oggi la Forza Aerea indonesiana annovera nella sua flotta 5 Sukhoi Su-27SK e 11 Sukhoi Su-30MK2.

Foto: The National Interest

Maurizio SparacinoVedi tutti gli articoli

Nato a Catania nel 1978, si è laureato in Scienze della Comunicazione scritta e Ipertestuale. Collabora dal 1998 con alcune riviste del settore sull'esclusivo tema dell'aviazione militare sovietica e russa. Dal 2003 inizia la collaborazione con Analisi Difesa occupandosi del salone aeronautico MAKS di Mosca; successivamente prepara dossier su alcuni storici bureau di progettazione aeronautica russa (Tupolev, Beriev) e sulla storia dei missili aria-aria russi. Attualmente si occupa in particolare del settore esportazione degli aerei e degli elicotteri militari russi nel mondo.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password