Analisi Difesa si rinnova

shot_ad_2016-11-18

Cari lettori,

oggi Analisi Difesa cambia veste grafica per la quarta volta nei suoi 17 anni di vita.
Si tratta di un restyling che ha l’obiettivo di fornire ai nostri lettori uno strumento d’informazione sempre più al passo coi tempi, accessibile al meglio dai diversi dispositivi oggi utilizzabili (pc, tablet, telefono cellulare…) e in grado di consentire in modo rapido e agevole la condivisione di articoli e contenuti attraverso i social.

Rinnovare Analisi Difesa ha costituito uno sforzo considerevole, sostenibile grazie agli inserzionisti che in questi anni hanno acquistato gli spazi pubblicitari non facendoci mai mancare il loro prezioso supporto.

Analisi Difesa continuerà ad essere accessibile gratuitamente a tutti i lettori, molti dei quali lo utilizzano da anni anche come strumento professionale, che da oggi hanno però l’opportunità, se lo desiderano, di sostenere finanziariamente il nostro web magazine contribuendo a renderlo ancora più forte in termini di firme (sono ormai una cinquantina gli autori e opinionisti e altri sono in arrivo) e contenuti.

Cambiamo quindi l’abito ma non lo spirito di Analisi Difesa che vuole continuare a rappresentare non solo una fonte indipendente di notizie e approfondimenti ma anche una palestra di pensiero e di confronto, talvolta schietto e senza peli sulla lingua.
Continuate quindi a sostenerci come avete fatto in questi anni e a farci conoscere le vostre opinioni e impressioni.

@GianandreaGaian

Gianandrea GaianiVedi tutti gli articoli

Giornalista bolognese, laureato in Storia Contemporanea, dal 1988 si occupa di analisi storico-strategiche, studio dei conflitti e reportage dai teatri di guerra. Dal febbraio 2000 dirige Analisi Difesa. Ha collaborato o collabora con quotidiani e settimanali, università e istituti di formazione militari ed è opinionista per reti TV e radiofoniche. Ha scritto diversi libri tra cui "Iraq Afghanistan, guerre di pace italiane" e “Immigrazione, la grande farsa umanitaria”. Dall’agosto 2018 al settembre 2019 ha ricoperto l’incarico di Consigliere per le politiche di sicurezza del ministro dell’Interno.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password