Libia: la nuova ammiraglia della flotta di Haftar

LE-Aisling

L’Esercito Nazionale Libico (LNA), che controlla gran parte della Libia orientale, ha immesso in servizio una nuova “nave ammiraglia” delle sue limitate forze navali. Il 17 maggio scorso è infatti arrivato nel porto di Bengasi il pattugliatore al-Karama, ex unità del Servizio Navale irlandese dove servì per 36 anni col nome di P-23 Aisling.

L’LNA ha rilasciato un video che mostra la nave, definita “una unità libica” che era stata recuperata da un paese straniero non identificato dopo sette anni e che il suo arrivo rappresenta stato un “salto qualitativo per la nostra flotta navale”.

Le forze agli ordini del feldmaresciallo Khalifa Haftar hanno aggiunto che la nave proteggerà le acque territoriali della Libia e combatterà il terrorismo e la tratta di esseri umani.
p1726016_main

La nave di pattugliamento da mille tonnellate e 65 metri della lunghezza è stata commissionata nel 1980, costruita da cantieri Verolme di Cork e armata con un cannone principale da 40 mm, due cannoni da 20 mm e due mitragliatrici da 7,62 millimetri.

È stata dismessa dalla Guardia Costiera Irlandese nel 2016 e venduta all’asta per demolizione al prezzo di 110.000 euro nel marzo 2017. L’acquirente, la società olandese Dick van der Kamp nel marzo 2017 l’ha rivenduta due mesi dopo per non meno di 750 mila dollari.

I dati raccolti dalla società IHS Markit Maritime e resi noti dal Jane’s Defence Weekly mostrano che è stata ri-registrata da Universal Satcom Services FZE, una compagnia con sede negli Emirati Arabi Uniti (EAU), ad aprile. Gli Emirati sono tra i principali sponsor di Haftar e con ogni probabilità hanno sostenuto i costi di acquisizione ed equipaggiamento della nave.

Il transponder AIS del pattugliatore libico ha iniziato a trasmettere il 10 maggio quando era al largo del Portogallo meridionale navigando verso lo stretto di Gibilterra.

Foto Servizio Navale irlandese

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password