Nuovi droni cinesi armati per la Nigeria

Nigerian_Wing_Loong_II

L’aeronautica militare nigeriana (NAF) schiererà 8 nuovi velivoli senza pilota armati in tre basi non appena saranno consegnati dalla Cina: 4 a Gusau, 2 a Gombe (sede del 203° Combat Reconnaissance Group) e due presso il quartier generale dell’Operazione Lafiya Dole contro i terroristi islamici di Boko Haram, a Maiduguri. Lo ha rivelato il capo di stato maggiore dell’Aeronautica, Air Marshal Sadique Abubakar, rivelando che si tratta di 2 Wing Loong II (nella foto sopra), 4 CH-4 e 2 CH-3A (nella foto sotto)

L’Aeronautica Nigeriana gestisce già 5 aerei senza pilota CH-3A prodotti dalla China Aerospace Science and Technology Corporation (CASC) già impiegati armati con bombe guidate FT-5 e missili AR-1 contro gli insorti.

Abubakar ha affermato che i nuovo velivolo senza pilota miglioreranno le capacità d’intelligence, sorveglianza e ricognizione (ISR) e le capacità di attacco non solo nella lotta contro il banditismo armato nel nord-ovest e nel centro-nord, ma anche nelle operazioni di contro-insurrezione nel nord-est .

L’acquisizione dei nuovi UAV è stata rivelata ad ottobre quando Abubakar ha dichiarato che circa 70 militari erano già stati inviati per l’addestramento in Cina. Il CH-3 ha un’apertura alare di 8 metri, una resistenza di 12 ore e un raggio d’azione di 180 km. L’UAV, apparso nel 2008, è stato esportato in Pakistan e forse in Myanmar.

CH-3_400x300_NAF

Il CH-4 è in servizio in Cina  dal 2014 ed è stato venduto anche a Egitto, Iraq e Arabia Saudita. L’aereo ha un peso massimo al decollo di 1.330 kg e un carico utile di 345 kg oltre alla sua torretta elettro-ottica e al radar ad apertura sintetica.

Il CH-4 ha un’apertura alare di 18 metri e una lunghezza di 8,5 metri. È alimentato da un motore a pistoni di classe 100 CV che offre una velocità massima di 235 km/h e una velocità di crociera di 180 km/h con una durata fino a 40 ore.

Può trasportare bombe a grappolo, bombe guidate e missili.
Il Chengdu Wing Loong II,  sviluppato dal più piccolo Wing Loong I, è stato visto per la prima volta alla fine del 2016, ha volato nel febbraio 2017 ed è stato venduto anche agli Emirati Arabi Uniti che lo hanno impiegato in Libia.

Il Wing Loong II ha una lunghezza di 11 metri, un’apertura alare di 20,5 metri e un carico utile fino a 480 kg. L’autonomia dell’aereo turboelica è di 20 ore con una velocità massima di 370 km/h. Può essere armato con una varietà di armi tra cui bombe guidate, missili anti-nave e missili aria-superficie.

Oltre agli 8 nuovi UAV, Abubakar ha rivelato che la Nigerian Air Force prenderà in consegna 3 caccia JF-17 Thunder di produzione pakistana e ripristinerà 9 caccia F-7Ni (versione cinese del Mig 21) mentre verrà estesa la vita operativa di 2 addestratori armati Alpha Jet e 3 L-39ZA.

L’Air Marshal Abubakar ha aggiunto che i nuovi UAV si aggiungono a 22 velivoli già acquisiti negli ultimi cinque anni, insieme ai 19 aeromobili aggiuntivi previsti entro la fine del secondo trimestre del 2021 tra i quali 12 aerei d’attacco A-29 Super Tucano, 3 JF-17 Thunder Fighter Jet e un ulteriore elicottero Mil Mi-171E.

(con fonte Defenceweb)

Foto CASC e Nigerian Air Force

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password