Altri 6 nuovi pattugliatori classe Viana do Castelo per la Marina Portoghese

NRP-Viana-do-Castelo-OPV-Portuguese-Navy

 

Il governo di Lisbona ha approvato il 20 maggio l’acquisizione di sei nuove navi pattuglia offshore (OPV) per la Marinha Portuguesa della classe «Viana do Castelo», di cui quattro già in servizio.

Il programma di costruzione navale per sei nuovi OPV (Navios de Patrulha Oceânicos «NPO») è uno dei progetti strutturali della Legge di Pianificazione Militare del 2019, in cui vengono delineati i fondi necessari per gli investimenti pubblici in Difesa e Forze Armate.

Npop360

“L’acquisizione di sei nuovi OPV rafforzerà la capacità di pattugliamento e ispezione, garantendo il controllo degli spazi marittimi sotto la sovranità e giurisdizione nazionale, e l’adempimento degli impegni internazionali assunti dallo Stato portoghese, nell’ambito della salvaguardia della vita umana in mare, e ricerca e soccorso in mare” si legge in una nota del Ministero della Difesa portoghese.

Le navi saranno incaricate di diverse missioni come l’ispezione delle aree di pesca, la prevenzione dell’inquinamento marittimo e la lotta alle attività illegali come il traffico di droga, l’immigrazione clandestina, il traffico di persone o armi e altre attività illecite, in collaborazione con altri enti nazionali e autorità europee.

01

Fonti della Marina citate dalla stampa lusitana e riprese da Naval News hanno riferito che i nuovi OPV saranno impiegabili anche come navi da combattimento con compiti antisom, guerra con mine e raccolta di informazioni: capacità ottenibili installando a bordo sistemi e armamenti modulari.

La delibera approvata dal Consiglio dei ministri prevede un investimento fino a un importo massimo di 352 milioni di euro con consegna delle unità a partire dalla fine del 2023.

02

I media locali hanno riferito che João Gomes Cravinho, ministro della Difesa, ha confermato che le 6 navi verranno realizzate dai cantieri navali di Viana do Castelo (West Sea/Viana Shipyards, ex Estaleiros Navais de Viana do Castelo, appartenenti al Gruppo Martifer) come le precedenti quattro di questa classe già in servizio con la Marina Portoghese.

Le prime due sono state varate nel 2005 ma commissionate nel 2011 e 2013. La terza e la quarta sono state varate nel 2017 e messi in servizio molto velocemente: nel 2018 e nel 2019.

La classe di pattugliatori da 1.850 tonnellate (a pieno carico) Viana do Castelo è stata concepita per sostituire le 6 corvette da 1.900 tonnellate classe Joao Coutinho (una sola ancora in servizio) e le 4 corvette da 1400 tonnellate classe Baptista de Andrade di cui una ancora operativa).

Ha una lunghezza di 83,10 metri, alloggi per 67 persone pur operando con soli 35 membri d’equipaggio e può raggiungere una velocità massima di 21 nodi con 5 ila miglia di autonomia a una velocità di 15 nodi.

L’armamento consiste in un cannone Oto Melara Marlin da 30 mm e due supporti per mitragliatrici da 7,62 o 12,7 mm e due sistemi di lancio per mine MK55 Mod 2. I pattugliatori possono operare a bordo velivoli teleguidati (UAS) e un elicottero ma non dispongono di hangar.

Foto Marina Portoghese e West Sea/Viana Shipyards

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password