FLRAA: Bell completa i test del dimostratore del convertiplano V-280 Valor

377996-Bell V-280 Valor-In Flight-2020-f6ebb2-large-1611939616

 

Bell Helicopters Textron ha completato i test del velivolo dimostrativo del convertiplano V-280 Valor  e, in attesa della richiesta di presentazione delle proposte per il Future Long-Range Assault Aircraft (FLRAA), concentra l’attenzione sulla prossima fase della competizione Future Vertical Lift (FVL), programma di sviluppo di una famiglia di elicotteri militari per le tre Forze Armate degli Stati Uniti destinati a sostituire gli UH-60 Black Hawk, AH-64 Apache, CH-47 Chinook e OH-58 Kiowaa.

Come parte del programma Joint Multi-Role Technology Demonstration (JMR TD), il concetto FVL prevede un pacchetto di cinque velivoli di diverse dimensioni e caratteristiche che dovranno condividere parte dei sistemi di bordo, dei sensori, dell’avionica, dei motori e delle contromisure.

Per il programma FLRAA avviato dall’US Army, piano che prevede la sostituzione degli UH-60 Black Hawk, la società con sede a Fort Worth, in Texas, ha pronto sul tavolo il “progetto di ottimizzazione di una flotta di convertiplani di nuova generazione”.

Bell-V-280-Valor

Il dimostratore V-280 Valor ha volato in tre anni più di 150 sortite per un totale oltre 240 ore, dimostrando doti di rapida integrazione dei sistemi di missione e grande manovrabilità a bassa velocità. In fase di test, ha raggiunto una velocità massima di 305 nodi ed un raggio di combattimento di 500-800 nm, con una distanza di autodispiegamento pari a 1.734 nm.

È stato pilotato sia da piloti collaudatori Bell che dell’US Army. A fine 2020, il velivolo è stato dotato di un nuovo Tactical Common Data Link (TCDL) per il completamento delle sortite con carico dell’imbracatura esterna. In fase di test il velivolo ha anche trasmesso i dati raccolti dal sistema Lockheed Martin Pilotage Distributed Aperture Sensor (PDAS) e grazie ai sensori di bordo e al TCDL, ha dimostrato di poter fornire informazioni al sistema di mira contro bersagli, migliorando in tal modo la letalità delle armi di precisione a lungo raggio.

 

Insieme all’elicottero da trasporto e ricognizione Sikorsky-Boeing SB-1 Defiant, velivolo caratterizzato dall’elica spingente posteriore che lo rende un elicoplano, il V-280 è semifinalista nella competizione Future Long Range Assault Aircraft. US Army procederà alla selezione finale a fine 2022, con richiesta formale di presentazione delle proposte che verrà inviata nel quarto trimestre del 2022.

Il velivolo vincitore della gara diventerà operativo entro il 2030.  Con l’elicottero da ricognizione ed attacco 360 Invictus, Bell Helicopters è inoltre in corsa per il programma Future Armed Reconnaissance Aircraft (FARÀ) indetto da US Army per identificare il successore del Bell OH-58 Kiowa. L’azienda texana è stata selezionata, insieme a Sikorsky che presenta il RAIDER X, per la Fase 2 del concorso, fase che si concluderà con una valutazione dei test di volo entro l’autunno del 2023. La selezione del progetto vincitore è prevista per il 2028. (IT Log Defence)

Foto Bell Helicopters

 

 

Eugenio Roscini VitaliVedi tutti gli articoli

Colonnello dell'Aeronautica Militare in congedo, ha conseguito un master di specializzazione in analisi di sistema e procedure all'Istituto Superiore di Telecomunicazioni. In ambito internazionale ha prestato servizio presso il Comando Forze Terrestri Alleate del Sud Europa, la 5^ Forza Aerea Tattica Alleata e il Comando NATO di AFSOUTH. Tra il 1995 e il 2003 ha preso parte alle Operazioni NATO nei Balcani (IFOR/SFOR/KFOR). Gestisce il sito ITlogDefence.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password