La fregata italiana Fasan “nel mirino” della Flotta Russa del Mar Nero

8f0d0c2f-b21e-4c1d-8367-a2991d6e22deaeolus01

 

 

La flotta russa del Mar Nero sta tenendo d’occhio la fregata missilistica della Marina Militare italiana Virginio Fasan che è entrata ieri nel Mar Nero, secondo quanto riferito giovedì dal Centro di controllo della difesa nazionale russo citato dall’agenzia di stampa TASS.

“Le forze della flotta del Mar Nero hanno iniziato a tracciare la fregata missilistica della Marina italiana Virginio Fasan che è entrata nel Mar Nero il 1° luglio.

Il 23 giugno la flotta del Mar Nero, insieme alle guardie di frontiera del Servizio di Sicurezza Federale (FSB), avevano contrastato la violazione delle acque territoriali da parte del cacciatorpediniere lanciamissili della Marina britannica Defender al largo di Capo Fiolent, in Crimea” scrive la TASS.

_119056041_finalmap

“Il giorno seguente, caccia russi Su-30 e bombardieri Su-24 impedirono alla fregata olandese Evertsen di violare il confine russo nel Mar Nero.

Attualmente, le esercitazioni militari internazionali Sea Breeze 2021 (a cui prende parte la fregata multimissione antisom Virginio Fasan, sono in corso nel Mar Nero con la partecipazione dell’Ucraina e degli Stati membri della NATO. Le più grandi manovre da oltre 20 anni dureranno fino al 10 luglio. Secondo i dati forniti dagli Stati Uniti le esercitazioni coinvolgono 32 paesi, circa 5.000 militari, 32 navi da guerra, 40 aerei e 18 unità per operazioni speciali terrestri e marittime”. si legge nel lancio dell’agenzia di stampa russa.

La portavoce del ministero degli Esteri del Cremlino, Maria Zakharova ha dichiarato ieri che tali esercitazioni NATO hanno “implicazioni apertamente anti-russe. Un dispiegamento di tale portata vicino al territorio russo evoca una reazione corrispondente da parte nostra – ha affermato -. Washington e i suoi alleati stanno sistematicamente trasformando il Mar Nero da uno spazio di cooperazione in una zona di stallo militare”.

aa

“Le attività svolte da nave Fasan nel mar Nero “rientrano nelle normali attività svolte sotto il controllo della Nato Response Force (NRF) che opera sotto il Comando della componente marittima alleata (Marcom Northwood)” precisa lo Stato maggiore della Difesa.

“In particolare – spiega una nota – la fregata Virginio Fasan, nave ammiraglia dello Standing Nato Maritime group 2 (Snmg2) sta partecipando all’esercitazione multinazionale ‘Sea Breeze 2021″ in corso di svolgimento, fino al 10 luglio, nell’area nord-occidentale del Mar Nero e nell’Ucraina del Sud.

Le manovre vedranno la partecipazione di oltre 30 Paesi Nato”. Il secondo Gruppo navale della Nato è un gruppo navale multinazionale, uno dei quattro dispositivi permanenti che costituiscono la NRF. Nave Fasan e le altre Unità’ del Snmg2 “assicureranno una presenza continua e visibile e contestualmente incrementeranno i rapporti di cooperazione con gli altri partner regionali”.

Immagini: Marina Militare e BBC

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password