Immigrazione: la Slovenia schiera l'esercito

Valuk_and_T-55

La Slovenia ha dispiegato ieri i carri armati del proprio esercito sul valico doganale di Harmica, al confine con la Croazia: lo ha riferito nel primo pomeriggio l’emittente di Zagabria “Rtl” ripresa dall’Agenzia Nova .

La stampa croata ha cominciato a parlare della possibilità che l’esercito sloveno venisse dispiegato lungo il confine tra i due Paesi per contrastare la nuova ondata di migranti. L’emittente radiofonica slovena “Sentilj” ha riferito ieri che “a causa di ingressi incontrollati di migranti in Slovenia, la situazione nel paese è drammatica, dato che non ci sono alloggi sufficienti per tutti i profughi”.

Il parlamento sloveno ha approvato  la legge che consente all’esercito di affiancare le forze di polizia nella sorveglianza delle frontiere per far fronte all’emergenza migranti ma secondo i media sloveni i mezzi impiegati sarebbero solo blindati e non mezzi cingolati o tank.

I media sloveni e croati avevano riferito il 20 ottobre di “tensioni” sul valico doganale di Brezica. Intanto il ministro degli Esteri di Zagabria, Vesna Pusic, ha confermato oggi le voci stampa sulla possibilità che la Croazia eriga una barriera sul confine con la Serbia, affermando che “tutte le possibilità, per cui anche quella della barriera, sono aperte, anche se voglio dire in modo chiaro che si tratta di uno scenario che io non auspico”. La Pusic ha ricordato nel corso di una conferenza stampa che “la Germania ha chiuso i propri confini e lo stesso hanno fatto l’Austria e la Slovenia, per cui per noi non ci sono altre possibilità”.

(con fonte Agenzia Nova)

Foto: esercito sloveno

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password