A Nagoya il primo F-35A assemblato in Giappone

two_f-35as_700x510__main

15 Dicembre 2015 – È iniziato oggi l’assemblaggio del primo F-35A Lightning II presso la FACO – Final Assembly and Check-Out di Nagoya in Giappone. Per il velivolo, designato AX-5, è ufficialmente iniziato il processo di assemblaggio con le componenti principali che verranno unite per formare la struttura dell’aereo. L’F-35A AX-5, il primo Lightning II a essere assemblato in Giappone, completerà l’assemblaggio presso l’impianto Electronic Mate and Assembly Station (EMAS). Il roll out e la successiva consegna sono previste per il 2017.

I primi quattro F-35A giapponesi, i velivoli dall’AX-1 all’AX-4, sono in fase di produzione presso lo stabilimento F-35 di Lockheed Martin a Fort Worth in Texas. La consegna del primo F-35A, il velivolo AX-1, è prevista per il 2016.

Gli altri 38 F-35A del programma di Foreign Military Sale (FMS) per il Giappone saranno assemblati e consegnati al Paese dalla FACO di Nagoya. Lockheed Martin e Mitsubishi Heavy Industries (MHI) stanno lavorando insieme per completare le strutture dello stabilimento di Nagoya provvedendo a installare l’attrezzatura necessaria per l’assemblaggio e la consegna degli F-35A.

Lockheed sta inoltre fornendo assistenza tecnica e sta preparando il personale che lavorerà nell’impianto giapponese. Nel 2014 l’impianto di Nagoya è stato anche selezionato come centro di riferimento per l’area Asia-Pacifico per l’attività di manutenzione, riparazione, revisione e aggiornamento – Maintenance Repair Overhaul & and Upgrade (MROU).

Il velivolo “F-35 Lightning II”, un caccia di quinta generazione, combina la più avanzata tecnologia stealth a bassa osservabilità con la velocità e l’agilità di manovra tipiche dei caccia, la sensor fusion per l’acquisizione e la gestione più efficiente delle informazioni, capacità operative di rete e avanzate funzioni di supporto.

Tre diversi modelli di F-35 sostituiranno i velivoli A/OA-10 Thunderbolt II e F-16 Fighting Falcon dell’Aeronautica Militare Americana, i velivoli F/A-18 Hornet della Marina Militare Americana e i velivoli F/A-18 e AV-8B Harrier dei Marines, oltre a un grande numero di caccia in uso in almeno dieci nazioni europee.

Dopo la dichiarazione della capacità operativa iniziale (IOC – Initial Operational Capability) combat-ready per il Corpo dei Marines, l’Aviazione Militare Americana e la Marina Militare Americana prevedono di raggiungere tale traguardo nel corso del 2016 e del 2018 rispettivamente. Più di 150 velivoli F-35 sono stati consegnati ai clienti del programma e l’intera flotta ha accumulato più di 45.000 ore di volo.

Fonte: Lockheed Martin

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password