Typhoon al Kuwait: imminente la firma del contratto

nuova

 

Sembrerebbe finalmente avviarsi verso una conclusione positiva la vicenda dell’acquisizione da parte kuwaitiana dei cacciabombardieri Typhoon con la visita del ministro italiano della Difesa, Roberta Pinotti in Kuwait annunciata “la prossima  settimana per firmare l’accordo sul contratto di acquisto dei  velivoli Eurofigther”.

Lo ha reso noto all’agenzia kuwaitiana di  stato Kuna il ministro della Difesa del Kuwait, lo sceicco Khaled  Jarrah Al-Sabah, senza specificare il numero di aerei che verranno acquistati.

A settembre il consorzio Eurofighter aveva  parlato di 28 cacciabombardieri (22 monoposto e 6 biposto) che avrebbero raddoppiato la flotta da combattimento dell’emirato basata oggi su 34 F/A-18 Hornet di cui 7 biposto che verranno rimpiazzati in futuro dai Super Hornet.

Il valore del contratto dovrebbe aggirarsi tra i 7 e gli 8 miliardi di euro. Khaled Jarrah Al-Sabah si è incontrato giovedì con il ministro Pinotti a margine di una riunione Nato a Bruxelles.

Da Roma, fonti solitamente ben informate hanno confermato ad Analisi Difesa che la firma del contratto si terrà presto ma valutano che i tempi potrebbero risultare un po’ più lunghi della prossima settimana.

Nei giorni scorsi il ministro della Difesa italiano aveva assicurato che la firma del contratto con il Kuwait, slittata rispetto alla data prevista del 31 gennaio scorso,  sarebbe avvenuta “quanto prima”.

Foto: Difesa.it e Eurofighter

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password