Leonardo al salone Idex

IDEX-2017-LOGO

Dal 19 al 23 febbraio, presso l’Abu Dhabi National Exhibition Centre, negli Emirati Arabi Uniti (EAU), Leonardo parteciperà ai saloni IDEX e NAVDEX, tra i più importanti eventi della Difesa nella regione del Golfo arabo nel campo della sicurezza terrestre, navale e aerea. Leonardo, che per la prima volta si presenta nella regione con la nuova identità ispirata al genio rinascimentale Da Vinci, vanta una presenza pluridecennale negli EAU nel settore dell’addestramento dei piloti militari e nei sistemi di difesa. Le forze armate emiratine oggi possono continuare a contare sulle più avanzate soluzioni fornite da Leonardo, che contribuiscono a garantire la protezione e sicurezza del Paese.

La stessa pattuglia acrobatica nazionale Al Fursan, che si è addestrata in Italia con aerei, sistemi di formazione e dottrine italiane, utilizza oggi il velivolo a getto Aermacchi MB-339, mentre più recentemente gli stessi Emirati hanno selezionato l’addestratore avanzato M-346. Nel Paese, Leonardo ha fornito sistemi navali integrati per la gestione del combattimento, radar navali e sistemi di controllo del tiro, elettronica di missili e radio militari, e oggi sta lavorando alla fornitura e l’integrazione dei sistemi di gestione di combattimento per importanti programmi navali come le corvette classe Ghannatha, Baynunah, Falaj 2 e Abu Dhabi.

2013 Pic(k) of the week 49: Al Fursan - UAE Jet team
2013 Pic(k) of the week 49: Al Fursan – UAE Jet team

Leonardo considera i paesi del Golfo strategici per il proprio business, alla luce del loro interesse per lo sviluppo di tecnologie e innovazione che consentono di sostenere lo sviluppo avanzato dell’economia locale nell’ambito di partnership di lungo periodo. In questo filone si inseriscono alcuni recenti contratti come quello per il caccia Eurofighter Typhoon con il Kuwait; il più importante contratto aeronautico nella storia di Leonardo, e la fornitura del sistema per la sorveglianza e la protezione dello spazio aereo per il Qatar, che ha anche selezionato il sistema di combattimento di Leonardo a bordo delle 7 nuove navi destinate alla Qatar Emiri Naval Forces.

Importante anche la penetrazione nel mercato elicotteristico, con oltre 230 elicotteri AgustaWestland di nuova generazione ordinati nell’area mediorientale da diversi clienti, cui l’azienda fornisce anche servizi completi di supporto e addestramento.

Sugli stand Leonardo ad IDEX (06-A03) e NAVDEX (B35) sarà esposta per la prima volta nella regione la riproduzione in scala del ponte di comando di una nave multiruolo che, grazie all’uso della realtà virtuale e del “cockpit navale” di nuova generazione, simula sensori e sistemi per la gestione integrata delle operazioni di conduzione della nave e del sistema di combattimento, anche questo presente in esposizione, insieme al più piccolo e potente sonar trainato a profondità d’immersione variabile attualmente disponibile sul mercato, l’ATAS (Active Towed Array Sonar).

untitled

Sempre per applicazioni navali, Leonardo propone la munizione guidata DART (Driven Ammunition Reduced Time of flight), parte integrante del sistema Strales, che può essere direzionata in volo verso l’obiettivo. NAVDEX sarà anche l’occasione per illustrare le tecnologie che saranno a bordo dei nuovi Pattugliatori Polivalenti d’Altura (PPA) della flotta italiana, tra cui il Kronos, radar multifunzione a tecnologia AESA (Active Electronically Scanned Array), proposto anche nella versione terrestre, e l’OTO 76/62 AD (Above Deck), un cannone navale con sistema di caricamento munizioni sovraponte che, grazie a un peso ridotto del 30%, consente l’installazione anche su imbarcazioni più piccole.

Nel campo della sensoristica avionica Leonardo presenta prodotti all’avanguardia tra cui il Miysis DIRCM (Directed InfraRed Countermeasure) per la protezione dei velivoli da missili a guida termica, i radar di sorveglianza a scansione elettronica Seaspray e PicoSAR e le proprie capacità nell’ambito dei sistemi a pilotaggio remoto come i prodotti della famiglia Falco. Infine, in stand saranno disponibili le moderne tecnologie per le comunicazioni sicure delle Forze terrestri, tra cui la più recente versione della Software Defined Radio (SDR) Hand-Held.

In campo aeronautico, Leonardo presenta nell’area il nuovo addestratore M-345, nato per rispondere anche a requisiti multiruolo, che offre ai piloti le prestazioni di un jet, ma con bassi costi di acquisizione e operazioni. Dopo il primo volo del 29 dicembre 2016, l’M-345 è già stato ordinato dall’Aeronautica Militare italiana. Grazie al suo nuovo concetto di syllabus addestrativo che utilizza l’M-345 e l’M-346 dalla fase basica fino a quella avanzata e LIFT (Lead-In Fighter Training), Leonardo è in grado di formare piloti per velivoli caccia di nuova generazione.

Il syllabus di Leonardo comprende anche avanzatissimi sistemi e soluzioni di simulazione, vere e proprie training academy, che consentono al pilota di immergersi in scenari operativi altamente realistici volando missioni miste tra flotta reale e velivoli simulati. Inoltre, grazie alla nuova versione dell’M-346 Fighter Trainer (FT) è possibile svolgere anche missioni aria-aria e aria-superficie. Per la ricerca e soccorso (Search and Rescue – SAR), pattugliamento marittimo e supporto alle attività umanitarie, protezione civile e special forces in scenari operativi complessi, Leonardo presenta il velivolo multimissione MC-27J, soluzione ideale per operazioni di trasporto tattico e C3-ISR (Command, Control, Communication, Intelligence, Surveillance and Reconnaissance).

Alenia_Aermacchi_M-345_CPX619_PAS_2013_01

Nel settore elicotteristico, Leonardo propone ad IDEX una gamma prodotti per applicazioni militari e civili. Questi includono l’elicottero medio-pesante AW101 in configurazione CSAR (Combat Search and Rescue), l’AW159 per compiti navali e una riproduzione in scala 1:1 della cabina in versione VIP/executive del convertiplano AW609. Il velivolo, che combina le prestazioni di un aereo turboelica con le capacità di decollo e atterraggio verticali di un elicottero, è stato scelto anche dal Join Aviation Command degli EAU per compiti SAR. Tra i modelli di maggior successo nell’area figurano anche l’AW139, l’AW169 e l’AW189.

 

L’AW139 è stato scelto, tra gli altri, da Abu Dhabi Aviation, Gulf Helicopters, Forze armate e agenzie governative di Qatar e Oman. In Arabia Saudita l’AW139 è stato scelto per compiti di trasporto offshore e eliambulanza, mentre negli EAU l’AW139 è impiegato anche per compiti di ordine pubblico e trasporto VIP governativo. Ad Abu Dhabi i modelli AW169 e AW189 sono già impiegati da Falcon Aviation per trasporto offshore e VIP. Nel mercato militare regionale, l’Oman impiega elicotteri multiruolo Super Lynx 300 e NH90 ed elicotteri AW109 Power e AW139 per compiti di polizia.     Cyber security e Spazio sono i settori di nuova focalizzazione nel Paese.

AW139_uae-960x400

Nello Spazio, Leonardo fornisce tecnologie per i programmi di osservazione della Terra KhalifaSat, in collaborazione il Mohammed bin Rashid Space Center di Dubai, e Falcon Eye (attraverso la JV Thales Alenia Space – Thales 67%, Leonardo 33%) oltre a servizi satellitari attraverso Telespazio (Leonardo 67%, Thales 33%). Telespazio, che ha un ruolo di primaria importanza nel sistema europeo di navigazione satellitare Galileo, ha recentemente firmato un accordo con l’operatore emiratino Yahsat, che prevede una stretta cooperazione nei settori della navigazione satellitare, delle telecomunicazioni e della geo-informazione.

Leonardo infine offre agli EAU e ai paesi dell’area le più avanzate competenze nella sicurezza e gestione delle nuove sfide legate alla cyber security e ai grandi eventi, con l’obiettivo di diventare un partner strategico in grado di creare valore attraverso collaborazioni di successo grazie alla propria comprovata esperienza come fornitore globale di tecnologia innovativa.

Fonte: comunicato Leonardo

Foto Fincantieri, Leonardio e Bjorn Moerman

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password