LE CELEBRAZIONI PER IL 4 NOVEMBRE

4_nov_2016

Il 4 Novembre, Giorno dell’Unità Nazionale e , sarà celebrato con manifestazioni a Roma e in decine di altre città italiane. Presso l’Altare della Patria, con il Presidente della Repubblica, saranno schierati migliaia di militari e un gigantesco tricolore sarà portato in volo da un paracadutista. Ad Amatrice, città simbolo del sisma in Centro Italia, il concerto della banda interforze.

Il programma delle iniziative a Roma e nelle altre città italiane e l’anteprima, del nuovo video promozionale realizzato per l’evento sul sito Difesa.it

Quest’anno più che mai sarà il Tricolore a simboleggiare la ricorrenza del 4 Novembre. Al termine del tradizionale omaggio ai caduti da parte del presidente della Repubblica, accompagnato dal Ministro della Difesa,  il vessillo nazionale  sarà portato in volo da un paracadutista militare che atterrerà su Piazza Venezia con una gigantesca bandiera tricolore  di 250 metri quadrati. Davati all’Altare della Patria, saranno schierati migliaia di uomini e donne delle Forze Armate e dei Corpi Armati dello Stato nonché reparti a cavallo.

Il percorso del Presidente della Repubblica, dal Quirinale fino al luogo della cerimonia, sarà contrassegnato da due file di uomini e donne in uniforme. In Piazza Venezia, insieme alle autorità civili e militari, parteciperanno inoltre rappresentative di studenti della scuole cittadine.

Tra gli altri,  saranno schierati una rappresentanza degli assetti militari di Esercito, Marina Aeronautica, Carabinieri e Guardia di Finanza che sono stati impiegati nell’ambito delle operazioni di soccorso alle popolazioni colpite dal sisma dello scorso 24 agosto. Pensando a loro, ad Amatrice , per l’occasione avrà luogo l’esibizione della banda interforze della Difesa.  Immancabile, infine,  il sorvolo della  Pattuglia Acrobatica Nazionale che disegnerà il Tricolore sul cielo di Roma.

Nel pomeriggio,  il Ministro della Difesa Roberta Pinotti saluterà in videoconferenza i contingenti  impiegati nelle missioni all’estero.
La ricorrenza del 4 novembre – legata alle commemorazioni istituzionali che evocano la vittoriosa conclusione della Prima Guerra Mondiale, 4 novembre 1918 – sarà  celebrato anche con l’iniziativa “Caserme Aperte” e “Caserme in Piazza”: in 28 città italiane sarà possibile visitare strutture militari aperte al pubblico e musei, assistere a cerimonie di commemorazioni in diverse aree del territorio nazionale.

Nella stessa giornata, in ognuna delle città interessate, una rappresentanza di militari  consegnerà il vessillo nazionale agli istituti scolastici, individuati di concerto con il MIUR.
Nel solco della tradizione,  avrà luogo la deposizione di una corona di alloro anche ai Sacrari Militari di Redipuglia (Gorizia) e dei Caduti d’Oltremare (Bari).

Le celebrazioni del 4 novembre saranno accompagnate dal nuovo video “Noi per Voi” nell’ambito della campagna promozionale “La sicurezza del paese è la nostra missione”, un messaggio chiaro, che  rafforza il rapporto di fiducia e affetto tra i cittadini italiani e le Forze Armate, rapporto che si è accresciuto e consolidato nel tempo.

Fonte: Difesa.it

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password