Mosca pronta a cedere sei MiG-29 alla Serbia

4-Mig-29CMT

Secondo il quotidiano serbo Naslovna Strana, i vertici russi hanno espresso la loro disponibilità a fornire gratuitamente sei caccia MiG-29 all’Aeronautica di Belgrado, a condizione che le autorità serbe s’impegnino a coprirne i costi di riparazione e aggiornamento.
A confermare queste notizie sarebbe stato Tomislav Nikolic, Presidente della Repubblica serba, il quale avrebbe commentato positivamente questa proposta, definendola un segno tangibile dell’amicizia e della collaborazione leale tra i due paesi.

Nel 2013 Belgrado aveva mostrato interesse ad aggiornare la sua aeronautica con sei MiG-29M, due sistemi radar di sorveglianza aerea e due elicotteri Mi-17 .
Di questa lista di velivoli in realtà si è concretizzato solo l’ordine per due Mi-17V-5, come ampiamente illustrato lo scorso agosto da Analisi Difesa.

Il costo dell’operazione sarebbe di circa 50 milioni di dollari ma non è trapelato nulla di ufficiale circa il trasferimento di tecnologie verso Belgrado o la versione specifica dei MiG-29 messa a disposizione da Mosca. Secondo alcuni analisti militari esiste invece una concreta possibilità di aggiornare i Mig-29 che Mosca è pronta a cedere alla versione SMT, con aumento di volume dei serbatoi interni, capacità di rifornimento in volo e dotazione di apparecchiature di bordo avanzate che permettono l’uso di armi guidate «aria-terra».

Le forze aere serbe dispongono di 4 Mig-29B/UB di una fornitura di 16 velivoli  risalenti alla fine degli anni ’80, per lo più distrutti o abbattuti durante la guerra del 1999 contro la NATO mentre uno è caduto a causa di un guasto tecnico nel 2014.

Foto  RAC MiG

 

Maurizio SparacinoVedi tutti gli articoli

Nato a Catania nel 1978, si è laureato in Scienze della Comunicazione scritta e Ipertestuale. Collabora dal 1998 con alcune riviste del settore sull'esclusivo tema dell'aviazione militare sovietica e russa. Dal 2003 inizia la collaborazione con Analisi Difesa occupandosi del salone aeronautico MAKS di Mosca; successivamente prepara dossier su alcuni storici bureau di progettazione aeronautica russa (Tupolev, Beriev) e sulla storia dei missili aria-aria russi. Attualmente si occupa in particolare del settore esportazione degli aerei e degli elicotteri militari russi nel mondo.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password