Bae Systems vince la gara per le fregate australiane, la Fremm Alpino rientra dal tour negli Usa

1

La britannica Bae Systems si è aggiudicata la gara da 25,7 miliardi di dollari americani (35 miliardi di dollari australiani) per la fornitura di 9 fregate antisommergibile destinate alla Marina militare australiana.

RS47749_Type-26-Global-Combat-Ship

Lo ha annunciato ieri il governo australiano. Le navi di Bae Systems, derivate dalle fregate Type 26 (foto a lato) per la Royal Navy, saranno costruite in Australia dai cantieri ASC di proprietà statale.

Nella gara la società britannica ha battuto l’italiana Fincantieri (che presentava una versione della FREMM) e la spagnola Navantia.

L’annuncio dell’esito della gara australiana ha coinciso con la notizia del rientro a Taranto, domani, della fregata europea multi missione (FREMM) Alpino della Marina Militare, a conclusione della campagna negli Stati Uniti d’America della durata di quasi 2 mesi.

2231

Una campagna tesa soprattutto a promuovere il made in Italy della Difesa e in particolare la versione antisom delle FREMM che Fincantieri ha proposto alla Us Navy nell’ambito del Programma Future Frigate Program FFG(X)) destinato a colmare il gap  tra le Littoral Combat Ship (LCS) e i cacciatorpediniere lanciamissili classe Arleigh Burke.

La Alpino, che ha visitato diversi porti della costa Atlantica, ha accolto delegazioni composte da membri del Congresso degli Stati Uniti ed ufficiali della US Navy.

9991

“L’iniziativa di proiezione marittima e naval diplomacy rientra nel più ampio progetto che mira a “fare sistema” integrando le capacità operative degli equipaggi con i moderni sistemi di fabbricazione italiana imbarcati su nave Alpino, costruita da Fincantieri, sponsor unico e partner della campagna” si legge nel comunicato della Marina Militare.

Nave Alpino, consegnata alla Marina Militare il 30 settembre 2016, è la quinta unità della classe FREMM e la quarta in versione antisommergibile.

Una crociera promozionale simile a quella effettuata dalla fregata Alpino era stata realizzata l’anno scorso in Australia dalla FREMM Carabiniere, sempre con la sponsorizzazione dell’industria cantieristica e della Difesa italiana.

Foto Marina Militare e Bae Systems

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password