I sauditi comprano per 15 miliardi il sistema antimissili balistici THAAD

1200px-The_first_of_two_Terminal_High_Altitude_Area_Defense_(THAAD)_interceptors_is_launched_during_a_successful_intercept_test_-_US_Ar

Mentre Germania, Olanda Danimarca e Finlandia sospendono le forniture di armi ed equipaggiamenti militari all’Arabia Saudita sull’onda mediatica del “caso Kashoggi” e delle vittime civili del conflitto nello Yemen, gli Stati Uniti hanno siglato un contratto da 15 miliardi di dollari con Riad per la vendita del sistema di difesa anti-missilistico Thaad.

55

Lo ha annunciato il 28 novembre un portavoce del Dipartimento di Stato Usa, confermando le voci di una nuova fornitura di armamenti dopo il contratto da un miliardo che nel marzo scorso autorizzò la venduta di missili anticarro e ricambi per elicotteri e mezzi terrestri alle forze di Riad.

L’annuncio giunge in concomitanza con il voto del Senato statunitense, che preme per “ritirare” il sostegno americano alla coalizione araba a guida saudita protagonista della guerra in Yemen (63 senatori favorevoli alla mozione e 37 contrari).

Il segretario di Stato Mike Pompeo e il segretario alla Difesa Jim Mattis avevano invitato i senatori a respingere la mozione, poiché essa avrebbe “peggiorato” la situazione nello Yemen.

mfc-thaad-photo-06.jpg.pc-adaptive.1920.medium

Trump sembra quindi sfidare il Senato anche se la fornitura del Thaad è di tipo difensivo e il sistema verrà impiegato per difendere il territorio del regno saudita da eventuali attacchi di missili balistici a corto e medio raggio dall’Iran.

Il contratto stipulato riguarda 44 sistemi Thaad fabbricati dalla Lockheed Martin ed è stato ratificato il 26 novembre scorso, concludendo una fitta rete di negoziati iniziata nel dicembre 2016.

Gli Stati Uniti hanno fatto pressioni politiche sui sauditi per chiudere il contratto, il presidente Trump, secondo quanto scrive l’agenzia di stampa Reuters, ne avrebbe parlato in una telefonata specifica a fine settembre con il principe Salman.

La vendita del Thaad era già stata approvata nel 2017 dal Senato e del resto Riads aveva già preso contatti con Mosca aprendo all’ipotesi di acquistare il sistema russo S-400.

Foto: Lockheed Martin e AP

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password