I cantieri Baglietto costruiranno le due ‘Combat Boat’ per la Marina Militare

Baglietto Navy_ Fast Fighting craft - prospettica 1 (2) (002)

La storica divisione militare dei cantieri Baglietto costruirà le due unità d’assalto veloce (denominate Combat Boat dalla Marina Militare) da 15,8 metri della famiglia FFC 15 (Fast Assault Craft) sulla base del contratto dal valore non indicato e ricevuto da Fincantieri nell’ambito del tender lanciato dal gruppo cantieristico italiano a nome e per conto della Marina Militare.

Baglietto Navy_ Fast Fighting craft - prospettica 1 (3) (002)

Le due unità d’assalto veloci saranno parte dell’inventari dei mezzi navali della nuova unità d’assalto anfibio tipo LHD Trieste da oltre 33.000 tonnellate a pieno dislocamento, varata lo scorso 25 maggio.

La Marina Militare è il cliente di lancio della nuova famiglia d’imbarcazioni veloci tipo FFC15, il cui progetto è stato presentato per la prima volta nel 2015.

La famiglia FFC 15 si caratterizza per uno scafo e sovrastrutture in alluminio dal progetto modulare e adattabile alle esigenze dei clienti per quanto riguarda sia il sistema propulsivo sia l’allestimento ed il layout interno ed esterno delle imbarcazioni.

Le due unità verranno consegnate nell’Aprile 2022 in vista della consegna della LHD Trieste nel giugno successivo.

“Questo risultato non rappresenta solo la continuità con il passato ma anche un importante riconoscimento per i grandi sforzi che Baglietto, con la divisione Navy, ha dedicato al settore militare negli ultimi anni”, ha commentato Diego Michele Deprati, responsabile della divisione Navy del cantiere.

 

 

Nato a Genova nel 1966 e laureato in giurisprudenza, è corrispondente per l'Italia e collaboratore delle riviste internazionali nel settore della difesa del gruppo inglese IHS Markit (Jane's Navy International e Jane's International Defence Review) e della casa editrice tedesca Mittler Report Verlag (European Security & Defense e pubblicazioni collegate) nonché delle riviste di settore Armada International, European Defence Review e The Journal of Electronic Defense. In Italia collabora anche con Rivista Marittima, Aeronautica & Difesa e la testata online dedicate al settore marittimo ed economico The MediTelegraph (Secolo XIX).

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password