Sfida per l’arma laser da difesa aerea a corto raggio dell’Us Army

Stryker-e1564746298183

L’Us Army ga assegnato un doppio contratto a Raytheon Company e Northrop Grumman Corporation per realizzare un’arma laser di classe 50 kW per i veicoli da combattimento Stryker destinati alle missioni SHORAD (Short-Range Air Defense).

TBFSD7DHTFEVHMMWPCSCQLGEHA

La notizia, diramata dall’agenzia governativa statunitense Rapid Capabilities and Critical Technologies Office (RCCTO), precisa che le due aziende costruiranno le rispettive armi ad energia diretta come subappaltatori di Kord Technologies, società  hi-tech che RCCTO ha finanziato con un contratto da 203 milioni di dollari che potrebbero arrivare a 490 milioni per la rapida consegna di quattro prototipi.

La sfida non sarebbe riservata ai soli gruppi industriali selezionati, ma aperta a tutte le aziende interessate ed in grado, comunque, di finanziare e sviluppare autonomamente questo tipo di tecnologia.

Il sistema d’arma prescelto verrebbe integrato entro il FY 2022 in un plotone di quattro veicoli Stryker; la capacità di energia sprigionata dal laser proteggerà le squadre di combattimento dall’attacco degli elicotteri e dei velivoli senza pilota, dall’arrivo di razzi, dal fuoco dell’artiglieria e dai colpi di mortaio.

78C277E6-3BE2-47F6-9AA4-8183EC6D81F9

Nel campo dei sistemi laser lo US Army’s Space and Missile Defense Command sta finanziando un programma di ricerca volto ad ottenere un’arma ad energia diretta di classe 250/300 kW.

Il progetto, denominato High Energy Laser Tactical Vehicle Demonstrator (HEL TVD), vede impegnato un consorzio guidato dall’azienda statunitense Dynetics nella realizzazione di un prototipo da 100 kW installato su una piattaforma mobile del tipo Family of Medium Tactical Vehicles (FMTV).

Per quanto riguarda i veicoli da combattimento Stryker in configurazione M-SHORAD, lo scorso anno l’esercito aveva selezionato l’italiana Leonardo DRS per l’integrazione di un pacchetto di equipaggiamenti di missione che includono il lanciatore di missili Stinger di Raytheon.

Foto: Us Army e Laser Focus World

 

Eugenio Roscini VitaliVedi tutti gli articoli

Colonnello dell'Aeronautica Militare in congedo, ha conseguito un master di specializzazione in analisi di sistema e procedure all'Istituto Superiore di Telecomunicazioni. In ambito internazionale ha prestato servizio presso il Comando Forze Terrestri Alleate del Sud Europa, la 5^ Forza Aerea Tattica Alleata e il Comando NATO di AFSOUTH. Tra il 1995 e il 2003 ha preso parte alle Operazioni NATO nei Balcani (IFOR/SFOR/KFOR). Gestisce il sito ITlogDefence.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password