La visita della portaerei Roosevelt a Đà Nẵng rafforza i legami Usa-Vietnam

22

di Tran Hung

Hanoi (AsiaNews) – La seconda visita di una portaerei statunitense rinsalda i rapporti tra Washington e Hanoi. Organizzata per celebrare il 25mo anno dalla normalizzazione delle relazioni diplomatiche tra i due Paesi, essa dimostra il ruolo centrale che il Vietnam ricopre nella strategia Usa per l’Indo-Pacifico.

La USS Theodore Roosevelt ha attraccato nel porto di Đà Nẵng, città del Vietnam centrale posta alle foci del fiume Hàn, lo scorso 5 marzo ed è ripartita il 9. Scambi culturali e professionali, iniziative sociali, competizioni sportive e ricevimenti hanno animato i cinque giorni di visita dei marinai statunitensi in Vietnam. Il personale medico americano si è anche confrontato con le autorità sanitarie vietnamite riguardo all’emergenza coronavirus.

Photo-1-10-1140x684

Gli impegni ufficiali sono cominciati con la cerimonia di benvenuto presieduta da Hồ Kỳ Minh, vicepresidente del Comitato del Popolo di Đà Nẵng. Erano presenti anche la sig.ra Lê Thị Thu Hằng, portavoce del ministero degli Affari esteri, e rappresentanti delle Forze armate e di agenzie governative.

La delegazione statunitense era guidata dall’ammiraglio John C. Aquilino, comandante della flotta del Pacifico; l’ambasciatore americano in Vietnam, Daniel Kritenbrink; il contrammiraglio Stu Baker, comandante del Carrier Strike Group (Csg) 9.

Quest’ultimo ha dichiarato che la visita della USS Roosvelt “dimostra la forza delle nostre relazioni bilaterali; sottolinea la nostra continua cooperazione con i Paesi partner e il nostro forte sostegno alla regione, comprese le istituzioni come l’Associazione delle nazioni del Sud-Est asiatico (Asean), di cui il Vietnam è presidente di quest’anno. Essa è prova dell’impegno degli Stati Uniti per un Indo-Pacifico libero e aperto, dove nazioni forti e indipendenti rispettano la sovranità di ognuno e sostengono lo stato di diritto”.

49621196711_ef2f3244c2_5k-1-1140x684

La visita della USS Roosevelt segue quella della USS Carl Vinson, che nel marzo 2018 è diventata prima nave da guerra statunitense ad attraccare in un porto vietnamita dal 1975. L’evento ha sottolineato i crescenti legami strategici tra Hanoi e Washington, in un momento in cui l’influenza della Cina nella regione si fa sempre più forte.

Gli Usa accusano Pechino di militarizzare il Mar Cinese meridionale ed intimidire i vicini asiatici, che reclamano la sovranità su territori ricchi di risorse.

Il Vietnam è emerso come il principale oppositore alle estese rivendicazioni della Cina e di recente ha acquistato equipaggiamenti militari di produzione statunitense. L’anno scorso, Hanoi e Pechino hanno trascorso mesi di tensioni per le incursioni di navi da ricognizione cinesi nella Zona economica esclusiva (ZEE) del Vietnam.

Il 6 marzo, durante una teleconferenza moderata dall’Asia Pacific Media Hub degli Usa, l’ammiraglio Aquilino ha affermato che l’arrivo della USS Roosevelt “segna un’altra pietra miliare nelle nostre relazioni bilaterali; evidenzia la nostra continua cooperazione e il forte sostegno al Vietnam.

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password