Primo lancio di un missile da crociera da un SSN francese

mdcn-7.135-3-002

Il sottomarino nucleare d’attacco Suffren, primo della classe di sei unità di nuova generazione in fase di costruzione nell’ambito del programma Barracuda, ha effettuato con successo il primo lancio di qualificazione del sistema missilistico da crociera navale MBDA MdCN (Missile de Croisière Naval) al largo del poligono missilistico della DGA (Direzione Generale degli Armamenti) di Biscarosse (Landes) sulla costa francese atlantica.

“Per la prima volta un sottomarino francese lancia un missile da crociera. Questo successo conferisce una nuova capacità strategica alla nostra Marina e la colloca tra le migliori al mondo. Questa nuova arma è una vera svolta, frutto di anni di sforzi e investimenti, in particolare grazie alla legge sulla programmazione militare 2019-2025”, ha dichiarato il Ministro della Difesa francese Florence Parly, salutando il successo del lancio.

“Mi congratulo con tutti coloro – Marina francese, DGA, industria – che hanno reso possibile questo lancio. Le forze subacquee francesi potevano finora colpire unità subacquee e di superficie. Ora possono distruggere infrastrutture terrestri protette a lunga distanza”, ha aggiunto lo stesso ministro.

Barracuda France 7 (002)

Preparato dai team della DGA, della Marina francese e dalle società MBDA e Naval Group, fornitrici rispettivamente del sistema d’arma e del battello lanciatore, questo tiro di prova del missile da crociera navale MdCN è l’ultima pietra miliare di una serie di test che ha permesso di verificare la corretta integrazione ed operatività delle armi destinate all’imbarco, e più in generale, del sistema di combattimento degli SSN classe Suffren.

Questo tiro completa la qualificazione dell’integrazione di tutti i sistemi d’arma destinati ad essere impiegati dai sottomarini d’attacco della classe Suffren. Il lancio è stato effettuato nell’ambito delle prove in mare dell’unità capoclasse, condotte dalla DGA francese a partire dallo scorso aprile.

Una volta completata la prima fase di prove in mare a partire dall’installazione cantieristica di Naval Group a Cherbourg e successivamente dalla base navale di Brest in Bretagna,  raggiunta la base navale d’assegnazione di Tolone, durante i test effettuati nel Mar Mediterraneo, il sottomarino Suffren ha anche realizzato con successo, al largo del poligono missilistico della DGA basato sull’Île du Levant (Var), un lancio di prova di un missile antinave MBDA Exocet SM-39.

3333

In aggiunta ai sistemi missilistici ‘a cambiamento d’ambiente’, l’unità capoclasse ha anche effettuato diversi lanci di prova del nuovo siluro pesante F21 prodotto da Naval Group. Quest’arma di nuova generazione è destinata ad equipaggiare tutti i sottomarini della marina francese, sia quelli nucleari d’attacco che lanciamissili balistici anch’essi nucleari.

Questo successo, secondo quanto dichiarato dal Ministero della Difesa francese rappresenta una tappa importante nei test del Suffren in vista della sua qualificazione complessiva da parte della DGA. La consegna del batello alla Marina francese avverrà entro la fine del 2020, prima della sua ammissione in servizio attivo nel 2021.

Con una portata, secondo quanto dichiarato dal Ministero della Difesa francese, di diverse centinaia di chilometri, il sistema missilistico da crociera MBDA MdCN è stato concepito per missioni d’attacco e distruzione d’infrastrutture protette ad alto valore strategico.

Dopo le unità di superficie tipo fregate multi-missione (FREMM) classe Aquitaine, gli SSN classe Suffren sono i primi sottomarini francesi dotati di questa capacità convenzionale di attacco in profondità. La capacità d’impiego del sistema missilistico MdCN da un sottomarino rappresenta una minaccia costante e non rilevabile d’attacco dal mare su obiettivi in profondità sulla terraferma. L’MdCN consente infine secondo quanto dichiarato, d’incrementare in maniera considerevole la capacità di penetrazione delle armi francesi nei teatri operativi.

 

Nato a Genova nel 1966 e laureato in giurisprudenza, è corrispondente per l'Italia e collaboratore delle riviste internazionali nel settore della difesa del gruppo inglese IHS Markit (Jane's Navy International e Jane's International Defence Review) e della casa editrice tedesca Mittler Report Verlag (European Security & Defense e pubblicazioni collegate) nonché delle riviste di settore Armada International, European Defence Review e The Journal of Electronic Defense. In Italia collabora anche con Rivista Marittima, Aeronautica & Difesa e la testata online dedicate al settore marittimo ed economico The MediTelegraph (Secolo XIX).

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password