Galtieri (Cy4gate): “siamo in uno stato di cyber war, necessario investire su tecnologie nazionali proprietarie”

eg-360x245

 

“La creazione di sinergie tra pubblico e privato è un elemento imprescindibile nel campo della cyber security per sviluppare una solida capacità di fronteggiare la nuova impalpabile minaccia rappresentata dal “campo di battaglia digitale”, che l’elevato grado di connettività ha reso estremamente pervasivo sin nelle nostre aziende e abitazioni.

Lo ha detto ieri alla prima edizione di Cybersec 2022, evento organizzato da Cybersecurity Italia, l’Amministratore Delegato di Cy4Gate Emanuele Galtieri, intervenuto nel contesto del panel “CyberWarfare: quali strategie di collaborazione tra pubblico e privato?” con l’On. Angelo Tofalo e l’on. Alberto Pagani, membri della IV Commissione Difesa alla Camera dei Deputati e con l’ing. Daniele Francesco Alì, CEO di E-phors e SVP Cyber Security in Fincantieri, moderati da Stefano Mele, Avvocato & Partner di Gianni&Origoni.

L’iniziativa Cybersec 2022 mira a offrire un percorso di approfondimento sulle attuali sfide legate alla sicurezza cibernetica che vedono protagonisti i principali paesi industrializzati del mondo. Per Galtieri gli attacchi cibernetici alle infrastrutture critiche nei settori strategici quali la sanità, l’energia e i trasporti rappresentano purtroppo “la nuova normalità” con cui convivere.

La maggior parte di queste infrastrutture opera in un ambiente digitale, è posseduta e gestita da privati e regolamentata dal settore pubblico; di conseguenza, una delle modalità più efficaci per garantire la sicurezza dalle minacce provenienti dal cyberspace è lo sviluppo di un elevato livello di cooperazione tra il settore pubblico e quello privato, perseguibile attraverso apposite partnership che si diano come priorità non solo la condivisione di informazioni sui rischi cibernetici del momento (c.d. info-sharing) ma anche la capacità di investire con continuità in risorse umane e finanziarie per assicurare lo sviluppo di prodotti nazionali in grado di soddisfare gli sfidanti requisiti di cyber security attuali e potenziali e rendere l’Italia – almeno in parte – tecnologicamente indipendente in un settore così sensibile”.

Galtieri ha concluso sottolineando “come il PNNR è una opportunità unica per centrare l’obiettivo di rendere il Paese più cyber resilient e, in questo contesto, Cy4Gate è pronta a fare la sua parte”. Cy4Gate è attivamente impegnata nello sviluppo e nell’evoluzione di soluzioni tecnologiche proprietarie avanzate nel segmento della cyber security e presente con successo sui principali tavoli italiani ed europei di ricerca e innovazione tra i quali i fondi europei per la difesa (EDF) che nel tempo hanno permesso di consolidare dei prodotti idonei a fronteggiare anche scenari complessi di cyber warfare quali quelli che attualmente stiamo vivendo.

Fonte: comunicato Cy4gate

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password