L’Iraq aderisce al sistema di codificazione logistica della NATO

IMG-20220627-WA0018 (002)

 

 

Il 26 giugno, il comandante della Missione NATO in Iraq (NMI), generale di divisione Giovanni Maria Iannucci e il Capo di Stato Maggiore della Difesa della Repubblica dell’Iraq, generale Abdul Amir Rashid Yarallah, hanno firmato il Memorandum di adesione dell’IRAQ al NATO Codification System.

Il sistema, frutto di un accordo tra paesi firmatari, dell’Alleanza e partner, permette di classificare e identificare in modo univoco le parti di ricambio, gli equipaggiamenti e i rifornimenti, con lo scopo di rendere più rapido ed efficace il supporto logistico e la gestione dei materiali.

IMG-20220627-WA0019 (002)

L’evento, frutto di un lungo lavoro del personale di NMI con i colleghi iracheni, consentirà alle Forze Armate dell’Iraq di accedere anche ai servizi della NATO Support Procurement Agency (NSPA); l’agenzia che supporta le nazioni dell’Alleanza e i paesi partner, fornendo capacità e servizi finalizzati all’acquisizione e al supporto logistico, sanitario e infrastrutturale.

L’accordo, che sancisce il raggiungimento del primo dei quattordici obiettivi di lungo termine concordati con lo Stato Maggiore della Difesa iracheno, permetterà a Baghdad di compiere un ulteriore passo in direzione dell’interoperabilità con la NATO ed  è al tempo stesso un importante passo avanti nel processo di sviluppo di una moderna organizzazione logistica, in grado di sostenere le Forze Armate irachene e consolidarne il ruolo nel più ampio processo di stabilizzazione della regione mediorientale.

Il 1generale Iannucci aveva già incontrato il 14 giugno scorso a  Baghdad il generale  Yarallah e nel corso della visita erano stati affrontati diversi temi, inclusi lo sviluppo della logistica, delle capacità cyber e la formazione dei sottufficiali..

84fb3484-05a5-417b-b2af-d98009305db4imgMedium

I due Generali hanno concordato sull’importanza che la formazione dei quadri intermedi riveste nel processo di sviluppo delle Forze Armate, a maggior ragione in realtà come l’Iraq, che ha alle spalle una lunga storia dalla quale poter attingere per affrontare le sfide future.

Fonte: Missione NATO in Iraq/Stato Maggiore Difesa

 

 

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password