Droni TB2 anche per Gibuti, più stretti i rapporti militari tra Turchia ed Etiopia

Bayraktar_TB2_Djibouti

 

 

Gibuti sembra essere l’ultimo cliente per l’UAV turco Baykat Bayraktar TB2 dopo che due esemplari sono apparsi su rimorchi a pianale ribassato durante la parata del giorno dell’indipendenza, il 27 giugno. I droni presentavano i contrassegni della Djibouti Air Force e uno era dotato di due micro munizioni intelligenti Roketsan MAM-L.

Gli analisti britannici del Jane’s hanno riferito che la consegna è probabilmente recente, poiché un aereo cargo Ilyushin Il-76 è stato segnalato in volo tra la Turchia e Gibuti all’inizio di giugno.

Nella vicina Etiopia la televisione ha mostrato lo scorso 25 giugno le immagini della cerimonia di consegna dei diplomi ai propri piloti militari e, nel corso del filmato, sono stati mostrati in volo alcuni droni Bayraktar TB2: i turchi addestrano il personale etiopico ad impiegarli.

FWGMo7PXgAARusJ

Si intensificano sempre più, anche in ambito militare, i legami tra il governo di Ankara e quello di Addis Abeba, come confermato anche dalla visita in Turchia del capo di stato maggiore etiopico, generale Berhane Jula, lo scorso 7 giugno. Jula ha incontrato il suo omologo turco Yasar Guler e il ministro della Difesa Hulusi Akar, partecipando poi ad una esercitazione militare. L’incontro è stato organizzato al fine di rafforzare la cooperazione militare tra i due paesi, nel quadro dell’accordo bilaterale firmato nel giugno del 2021.

La Turchia ha venduto il Bayraktar TB2 a Etiopia, Niger, Ucraina, Marocco, Qatar, Kirghizistan, Libia, Turkmenistan, Azerbaigian e Polonia.

Il Bayraktar TB2 ha una velocità di crociera di 130 km/h con un’altitudine operativa di 7.300 metri e un’autonomia di 27 ore. Ha 12 metri di apertura alare ha un peso massimo al decollo di 700 kg di cui 150 di carico utile.

È alimentato da un motore Rotax 912 e può essere dotato di un designatore elettro-ottico/infrarossi/laser intercambiabile o di un radar AESA multiuso.

Il Bayraktar TB2 è utilizzato operativamente anche dalle forze armate turche in Libia e Siria ed è in grado di imbarcare 4 munizioni guidate MAM e MAM-L e missili UMTAS.

Foto Defenceweb e Ethiopian Press Agency

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password