ANCORA UN TEST POSITIVO PER IL SAMP/T

SAMP-T-18-10-10-DGA-EM-site-des-Landes

Il 6 marzo l’Esercito Italiano e l’Aeronautica Militare francese hanno schierato le loro batterie di difesa aerea a medio raggio  SAMP / T per la prima volta all’interno di un contesto Nato riuscendo a intercettare  con successo un bersaglio che simulava un missile balistico di teatro. Dopo circa 300 km di volo balistico l’obiettivo, che era stato lanciato da un aereo, è stato distrutto da un missile intercettore Aster 30. L’esercitazione è stato realizzata congiuntamente dal 4° Reggimento Artiglieria Contraerea italiano e il centro militare francese di test in volo (CEAM) di Mont-de-Marsan nel poligono del centro missilistico della DGA di Biscarosse. Il test ha messo in gioco elementi significativi di diversi centri della DGA e della NATO. Questo successo segna un altro passo nel dimostrare le capacità del SAMP / T di contrastare la minaccia balistica in ambito NATO e fa seguito a due test positivi attuati nell’ottobre 2010 e nel novembre 2011. Il SAMP / T, chiamato Mamba dall’Armèe de l’Air, ha una copertura a 360 gradi e abbina l’agilità del vettore e la modularità del sistema con la capacità di affrontare simultaneamente ogni tipologia di bersaglio aereo. In servizio con l’Italia e la Francia, il SAMP / T è la pietra angolare del contributo di questi due paesi di NATO ALTBMD (Active Layered Defense Tactical Ballistic Missile) programma per la protezione delle forze schierate contro le minacce balistiche.

Fonte:  comunicato MBDA

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password