Israele: F-35I operativi nel 2018

lockheed-f35-lightning-ii_2

Dopo quelle statunitensi, la prima forza armata ad operare con i caccia di quinta generazione F-35 Joint Strike Fighter (JSF) sarà l’Aeronautica militare israeliana (IAF). A dirlo è Steve O’Bryan, vice presidente del settore sviluppo commerciale della Lockheed Martin per il programma JSF, che in un’intervista al settimanale Aviation Week conferma come il primo gruppo di volo equipaggiato con F-35I sarà dichiarato operativo nel 2018. Inizialmente le nazioni che partecipano al programma avranno a disposizione una versioni del caccia diversa da quella finale, in attesa che ogni lotto sia reso disponibile e ritagliato secondo le esigenze e le richieste di ogni singolo utente. L’esempio sta nel software sviluppato per il sistema d’arma antinave norvegese che non può essere applicato a nessun altra versione F-35 se non a quella destinata al paese scandinavo o nel kit di conversione Spice che la Rafael installa sulle bombe MK-84 e MK-83 e che per i modelli israeliani ha richiesto la progettazione di un data link e di un software specifico.

Per quanto riguarda l’addestramento, che dovrebbe aver inizio nel primo semestre del 2016, i piloti israeliani voleranno a Eglin, in Florida; entro la fine dello stesso anno l’F-35I sarà dichiarato operativo e nei primi mesi dell’anno successivo la Lockheed Martin consegnerà, per un controvalore di 2,75 miliardi di dollari, i primi 19 esemplari ad Israele. Insieme ai caccia lo Stato ebraico riceverà i missili aria-aria a corto raggio AIM-9X e missili aria-aria a medio raggio Raytheon AIM-120 BVR-AAM (Beyond Visual Range), dotati di guida radar attiva (ARH, Active Radar Homing). In attesa della prossima generazione di sistemi d’arma BVR-AAM, dalla configurazione dell’F-35I vengono per ora esclusi i missili aria-aria Rafael Python V; al loro posto potrebbero essere utilizzati i Rafael Python VI di prossima realizzazione. La scelta dipende dal destino dello Stunner, missile intercettore terra-aria a due stadi integrato nel sistema d’arma David’s Sling (DSWS) realizzato dalla Rafael Advanced Defense Systems e dalla Raytheon Missile systems. Lanciato per la prima volta nel novembre 2012, lo Stunner potrebbe diventare operativo nel 2014

Fonte  IT log Defence

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password