Il 2013 di Obama II e Putin III

38001

Obama e Putin, non hanno trovato nel 2013 una visione comune sui problemi internazionali che hanno coinvolto Stati Uniti e Russia. Troppo distanti le rispettive geostrategie presenti, probabilmente mal collocate e ponderate sullo scenario internazionale e soprattutto, prive di soluzioni condivise future.
Gli interessi immediati politici e militari nel Mediterraneo e nel Medio Oriente, hanno guidato le azioni divergenti di Obama e Putin. Più di un confronto, è stato un anno di scontri tra due sistemi politici agli antipodi e soprattutto, tra le mentalità dei due statisti. Un 2013 amaro per il Presidente Obama, positivo per il cinico e spregiudicato Putin, che nemmeno gli attentati terroristici di fine anno a Volgograd hanno fermato nella sua corsa organizzativa dei Giochi Olimpici Invernali di Sochi, l’ultima scommessa vinta da Putin contro tutto l’Occidente. L’opera è sicuramente originale com’è nello stile del generale Baschiera, e dedica ampio spazio all’approccio dei media al nuovo confronto tra USA e Russia  senza dimenticare di seguire gli sviluppi cinesi.
Simone Baschiera nel corso della sua carriera militare dal 1960 al 2000, ha partecipato in vari incarichi operativi e di comando alle campagne addestrative ed operative nazionali ed internazionali del 9° Rgt. d’Assalto par. “Col Moschin”, dall’Alto Adige nel 1966-1971, alla campagna in Macedonia e Kosovo del 1999.
Tra i suoi scritti: AltoAdige-Süd Tirol-1966-1971; Trieste-Antartide-ViaLivorno-1986-1987; Huandoy “1984”; Prigionia, Evasione e Fuga-1976;Afghanistan-2001-2012; Putin, dal KGB al Cremlino-2013

Editore ETS  www.edizioniets.com
Pagine: 180
Euro 20
Anno: 2014
ISBN: 9788846739148
Formato: cm.17×24, Ill.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password