Forze speciali spagnole in azione in Centrafrica

20140928

di Francescxo Bussoletti da Il Velino

Nella Repubblica Centrafricana un’unità delle forze speciali spagnole, impegnata nell’ambito della missione europea nel paese africano (Eufor RCA), è intervenuta aprendo il fuoco contro un gruppo armato di ribelli musulmani. Questi avevano attaccato una unità militare francese della Polizia internazionale nel terzo distretto a Bangui. Il distaccamento spagnolo, secondo quanto apprende il VELINO da fonti sul luogo, era composto da sei elementi e due veicoli tattici leggeri multiruolo (Vtlm) Lince.

I militari, dopo aver messo in fuga gli aggressori, hanno prelevato due feriti di loro rimasti a terra e li hanno portati alla base dell’Unità internazionale di polizia. L’origine dell’attacco è derivata da uno scontro tra diverse fazioni rivali, a seguito del quale era rimasta uccisa una persone e una decina erano state ferite. La pattuglia francese era intervenuta per valutare la situazione, ma è stata presa di mira dai ribelli.

Nelle ore successive, peraltro, un casco blu pachistano ha perso la vita durante un attacco a un convoglio della missione Onu Minusca nella zona nord della capitale africana e altri otto sono rimasti feriti. La vittima è un pachistano Nelle ultime ore sembra che la calma sia tornata, ma la guardia rimane alta.

Gli operatori spagnoli fanno parte della forza che l’Unione europea ha inviato in Repubblica Centroafricana. In particolare, del comando per le Operazioni speciali costituito lo scorso giugno nel paese. La missione della struttura è pianificare ed eseguire azioni mirate per contribuire al ristabilimento della pace nella capitale dello stato africano e nelle zone circostanti.

I militari europei sostituiranno gradualmente i colleghi francesi impegnati nell’operazione “Sangaris” e quelli dell’Unione africana che si muovono sotto mandato Onu. Il contingente di incursori spagnolo, proviene per la maggior parte dal 19esimo gruppo per le operazioni speciali “Caballero Legionario Maderal” è noto per essere stato in passato l’unità di forze speciali della Legione spagnola.

Insieme a loro c’è personale di altre unità per l’appoggio logistico, tattico e delle comunicazioni. Fa parte del gruppo, di stanza a Bangui, personale della Marina e dell’Aeronautica militare, nonché 25 membri della Guardia Civil per un impegno complessivo di circa cento unità.

Foto: Eufor RCA e EMA

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password