Kosovo: K-FOR resta a comando italiano

cc88c646-8fb5-423f-a5c6-7d49dc79fb5002Medium

Il generale Luigi Miglietta (a destra nella foto sotto) succede al parigrado Francesco Paolo Figliuolo che a settembre del 2014 aveva sostituito il collega Salvatore Farina. Tre comandanti italiani negli ultimi anni senza soluzione di continuità sottolineano l’ottimo lavoro che il nostro Paese sta svolgendo in quella zona.

Il passaggio delle consegne è avvento il 7 agosto presso il Quartier Generale della Missione a Pristina. Presenti alla cerimonia al Comandante del JFC di Napoli, Ammiraglio Mark E. Ferguson III e il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Claudio Graziano, oltre alle autoritá locali tra cui il Presidente della Repubblica del Kosovo, Atifete Jahjaga.

La missione KFOR è attiva in Kosovo dal giugno del 1999 e opera, nel rispetto del mandato sancito dalla risoluzione 1244 del Consiglio di Sicurezza delle Nazione Unite, per assicurare libertà di movimento ed un ambiente stabile e sicuro a tutta la popolazione del Kosovo indipendentemente dalle differenze etniche e religiose, supportare lo sviluppo democratico e multietnico del Kosovo e contribuire allo sviluppo delle Forze di Sicurezza.

KFOR è composta da circa 5000 militari di 31 nazioni. L’Italia, che negli anni ha fornito il Comandante della missione ben sette volte, partecipa con i propri militari dal 1999. Attualmente il contingente italiano si attesta intorno alle 550 unità.

Fonte: comunicato Stato Maggiore Difesa

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password