400 FOREIGN FIGHTERS BRITANNICI RIENTRATI MA SOLO 14 ARRESTATI

3938A73E00000578-0-image-a-29_1475958261704

ANSA – Solo 14 degli almeno 400 presunti foreign fighters britannici che si stima siano tornati sull’isola dopo aver militato nelle file dell’Isis in Siria o in Iraq risultano essere stati arrestati negli ultimi mesi.

Lo denuncia il Mail on Sunday, attribuendo quella che viene definita una “ammissione shock” a fonti governative.

La cifra è ben al di sotto di quanto indicato ufficiosamente qualche tempo fa, sottolinea il tabloid, presentando la cosa come un flop delle forze di sicurezza di Sua Maestà.

Facendo due conti, il Mail evidenzia che sarebbero oltre 380 i jihadisti “ben addestrati” liberi di girare ora per le strade del regno.

“Esperti” non meglio precisati temono da parte loro che alcuni di questi reduci”, capaci di usare armi automatiche ed esplosivi”, possano compiere prima o poi a Londra attacchi terroristici su vasta scala, come a Parigi o a Bruxelles.

Stando ai dati del ministero dell’Interno, sarebbero almeno 850 i foreign fighters britannici individuati negli ultimi anni fra Siria e Iraq, 400 dei quali già rientrati nel Regno Unito.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password