Il Marocco ammoderna gli F-16

moroccan_f-16_400x300

Lockheed Martin ha firmato un contratto da 16 milioni di dollari per aggiornare la flotta di cacciabombardieri F-16C/D della Reale Aeronautica Marocchina. Il contratto è stato annunciato il 22 novembre dal Pentagono poiché gestito attraverso il programma Foreign Military Sales (FMS).

I velivoli marocchini sono basati a Ben Guerir, a nord di Marrakech: 6  sono stati rischierati nel 2014 in Giordania per partecipare alle operazioni contro lo Stato Islamico nell’ambito della Coalizione a guida statunitense e altri 6 l’anno successivo in Arabia Saudita per partecipare alle operazioni aeree contro i ribelli sciti Houthi inseriti nel dispositivo militare della Lega Araba a guida saudita.

Nel maggio 2015 un F-16 marocchino si è schiantato nello Yemen, non è chiaro se abbattuto dalla contraerea o per un guasto tecnico (foto sotto).

ap-f-16-rmaf-crash-yemen-2I jet verranno trasferiti negli stabilimenti di Lockheed Martin a Fort Worth, Texas dive il programma di aggiornamento verrà completato entro il giugno 2019.
Il Dipartimento della Difesa non ha reso nota l’entità dei lavori di aggiornamento da attuare sui 15 F-16C Block 52 e 8 biposto F-16D acquisiti da Rabat nel 2008 per 2,4 miliardi di dollari inclusi armamenti e ricambi consegnati tra il 2011 e il 2012 che equipaggiano gli squadroni Viper, Falcon e Spark.

I velivoli sono propulsi dal motore Pratt & Whitney F100-PW-229 dotato di Engine Enhancement Package (EEP)che ne migliora efficienza e affidabilità.
I cacciabombardieri sono equipaggiati Sistema di targeting Sniper di Lockheed Martin, il pod da ricognizione Goodrich DB-110 e il pod da Guerra elettronica Advanced Countermeasures Electronic System (ACES) di Raytheon.
L’armamento include missile aria-aria AIM-9X Block II Sidewinder, aria-terra AGM-65D Maverick e bombe a guida laser Enhanced GBU-12 Paveway.

Foto: Reali Forze Aeree del Maricco e AP

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password