LEONARDO: UTILE NETTO CRESCE DEL 129% NEI PRIMI 9 MESI

squared_medium_squared_original_Finmeccanica_Headquarters_2_square

AGI – Leonardo-Finmeccanica ha chiuso i primi nove mesi dell’anno con un utile netto di 343 milioni di euro, in crescita del 129% rispetto all’analogo periodo del 2015, grazie alla ridotta volatilità degli oneri sotto Ebita e alla riduzione degli oneri finanziari. Lo annuncia la società in una nota.

I ricavi sono invece scesi del 10,7% tendenziale, toccando gli 8,043 miliardi di euro, a causa della riduzione del fatturato del settore Elicotteri. Tra le difficoltà viene segnalato inoltre il cambio sterlina/euro in seguito al referendum sulla Brexit.

“Le azioni di efficientamento messe in atto sui processi produttivi e industriali in aree di business che in passato avevano manifestato significative criticità, unitamente agli effetti della razionalizzazione del perimetro delle attività e del portafoglio prodotti, hanno infatti determinato un progressivo riposizionamento del gruppo, tale da garantire, pur in presenza delle citate difficoltà, il rispetto dell’obiettivo di crescita della redditività alla base del piano industriale”, commenta la nota.

Gli ordini sono saliti del 99% a 15,504 miliardi di euro rispetto ai primi nove mesi del 2015, in particolare per effetto del contratto per la fornitura di 28 Eurofigher Typhoon al Kuwait. Il valore del portafoglio ordini è salito del 23% a 34,859 miliardi di euro.

Alla luce di tali risultati, il gruppo ha confermato le previsioni per l’intero anno riportate nella semestrale al 30 giugno 2016.

Con riguardo ai conti del terzo trimestre, l’utile è cresciuto del 142,4% tendenziale a 143 milioni di euro, i ricavi sono scesi del 13,4% a 2,621 miliardi di euro e gli ordini sono saliti del 17,1% rispetto al terzo trimestre 2015, per un valore di 2,637 miliardi di euro.

Il rapporto completo

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password