MBDA: crescita ed ulteriori assunzioni nel 2017

MBDA

MBDA ha registrato nel 2016 ordini per 4,7 miliardi di euro, attestandosi – per il quarto anno consecutivo – ad un livello significativamente superiore ai ricavi che sono stati pari a 3 miliardi di euro. Il portafoglio ordini ha continuato a crescere raggiungendo i 15,9 miliardi di euro al 31 dicembre 2016, garantendo così eccellenti prospettive per i prossimi cinque anni.

Gli ordini domestici, che hanno raggiunto l’eccezionale livello di 3,2 miliardi di euro, consentono ad MBDA di accrescere in maniera significativa il portafoglio prodotti. Il Regno Unito, ad esempio, ha firmato un contratto per la fase di sviluppo del missile SPEAR che garantirà all’F-35 Lightning II una capacità senza pari di attacco di precisione a distanza di sicurezza. Inoltre, la famiglia di missili antiaerei ASRAAM/CAMM si è assicurata contratti per l’integrazione sui caccia F-35 e sulle fregate Type 26.

In Francia ed Italia invece, la famiglia Aster incrementerà notevolmente le proprie capacità contro nuovi missili balistici manovranti, grazie alla versione B1NT del missile Aster 30. Il programma franco-britannico relativo al missile da crociera SCALP/Storm Shadow, in servizio dal 2003, sarà oggetto di ammodernamenti (entro il 2020) che ne prolungheranno la vita operativa. Infine, la Francia ha annunciato il programma per l’ammodernamento di mezza vita dell’ASMPA, al fine di mantenerne l’affidabilità, la disponibilità e le prestazioni operative.

Gli ordini export 2016, pari a 1,5 miliardi di euro, comprendono l’equipaggiamento ed i missili per i 36 caccia Rafale acquistati dall’India a settembre. Gli importanti contratti firmati con il Qatar per la fornitura dei sistemi di difesa costiera MCDS e dei sistemi di armamento delle nuove navi che il paese ha acquistato da Fincantieri saranno contabilizzati nel 2017.

Per sostenere adeguatamente queste solide prospettive di crescita, MBDA prevede di continuare il piano di assunzioni anche nel 2017. L’aumento delle assunzioni è iniziato nel 2013, con l’ingresso di circa 600 dipendenti all’anno nel 2013, 2014 e 2015, per passare ai 1.000 nel 2016, sino ai 1.100 previsti per quest’anno tra tutti i paesi di MBDA.

Per quanto riguarda i mercati domestici, lo scorso anno ha visto l’ulteriore crescita della collaborazione franco-britannica con la ratifica di un accordo intergovernativo volto a facilitare gli scambi all’interno dell’azienda tra questi due paesi e che allo stesso tempo consentirà ad MBDA di ottimizzare la propria organizzazione industriale. Questo tipo di accordo è considerato il primo nel suo genere a livello mondiale.

Inoltre, l’Executive Committee di MBDA ha scelto di includere MBDA Deutschland nel perimetro integrato di Gruppo, con effetto dal 1° gennaio 2017. Questo per rispondere alla richiesta di una maggiore collaborazione nei programmi europei e al rafforzamento della Base Industriale e Tecnologica della Difesa Europea (BITD-E), espressa nel Libro Bianco 2016 della Germania relativo alla sicurezza e al futuro della difesa tedesca. La nuova organizzazione consentirà di irrobustire la collaborazione tra i team, a beneficio reciproco di MBDA Deutschland e del resto del Gruppo. Nel pieno rispetto delle normative nazionali in tema di difesa e sicurezza, tutta MBDA potrà quindi sostenere al meglio le sfide tecniche del programma tedesco TLVS, mirato a fornire all’esercito una capacità evoluta di difesa contro le minacce aeree e balistiche.

Infine, per quanto riguarda i mercati export, MBDA ha continuato a crescere nei paesi dei suoi principali clienti, firmando accordi con l’industria polacca, indiana ed emiratina, al fine di rafforzare la propria presenza in loco e, al contempo, favorirne l’ingresso nella propria base industriale.

53281caeadcc6

Antoine Bouvier, CEO di MBDA, ha dichiarato: “Il 2016 ha rappresentato un anno chiave. I successi di oggi rappresentano la base per il domani di MBDA: un gruppo caratterizzato da una forza lavoro più giovane, un’organizzazione più fluida tra i propri paesi domestici, e prospettive sostenute da un portafoglio ordini che ha raggiunto il livello più alto mai registrato dalla nascita di MBDA. Un’azienda in grado di costruire delle relazioni sempre più forti, sia con i paesi export, sia con quelli domestici e che, anno dopo anno, sta aumentando la propria massa critica per continuare ad assicurare ai propri clienti europei l’accesso a tecnologie sovrane in grado di garantire loro la superiorità militare”.

Grazie alla presenza in cinque paesi europei (Francia, Germania, Italia, Regno Unito, Spagna) e negli Stati Uniti, MBDA ha ottenuto nel 2016 ricavi per 3 miliardi di Euro e dispone di un portafoglio ordini di 15,9 miliardi di Euro. Con più di 90 clienti tra le forze armate di tutto il mondo, MBDA è uno dei leader mondiali nei missili e nei sistemi missilistici.

MBDA è l’unico gruppo europeo in grado di progettare e produrre missili e sistemi missilistici per rispondere alle più svariate esigenze operative, presenti e future, per le forze armate. In totale, il gruppo offre una gamma di 45 programmi di sistemi missilistici e contromisure già in servizio operativo e più di 15 altri progetti in fase di sviluppo.

MBDA è controllata con uguali regole di Corporate Governance da Airbus Group (37,5%), BAE Systems (37,5%) e Leonardo (25%)

Fonte: comunicato MBDA

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password