I caccia italiani e greci difenderanno lo spazio aereo del Montenegro

AM_DACT17_02

Il controllo dello spazio aereo del Montenegro, nuovo partner della NATO, verrà affidato alle aeronautiche di  Italia e Grecia, entrambi Paesi membri della Nato alla quale ha aderito lo scorso giugno lo stesso Montenegro.

Lo ha detto oggi il ministro della difesa del Paese balcanico Predrag Boskovic. Citato dai media serbi, Boskovic ha aggiunto che è in preparazione un accordo tecnico con i due Paesi alleati per definire termini e modalità delle operazioni di controllo dello spazio aereo.

Il Montenegro, indipendente dal 2006 dopo la separazione pacifica dall’Unione con la Serbia tramite un referendum, è stato l’ultimo Paese a entrare nell’Alleanza Atlantica (di cui è il 29° Stato membro) all’inizio del giugno scorso, nonostante la dura opposizione della Russia.

Il piccolo Paese ex jugoslavo, che si affaccia sull’Adriatico e che ha popolazione di appena 600 mila abitanti, ha in corso il negoziato di adesione all’Unione europea.

Il Montenegro, come Slovenia, Albania, Islanda e Repubbliche Baltiche, non dispone di velivoli da combattimento in grado di garantire la sicurezza e il pattugliamento dello spazio aereo nazionale assicurato, solitamente a rotazione, da reparti degli altri partner NATO.

Foto Aeronautica Militare

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password