Leonardo si rafforza in Australia

RAN

Leonardo fornirà un software per la gestione delle informazioni di comunicazione subacquea dei sottomarini classe Collins della Royal Australian Navy. Il sistema SmartIDMSTM permetterà agli equipaggi della Marina Militare australiana di gestire i dati in modo più efficace quando il sottomarino raggiunge la quota di immersione che gli permette di collegarsi ad una rete. Firmato con il Dipartimento della Difesa australiano, il contratto “Submarine Communication Information Exchange Management” (SCIEM) rientra nell’ambito del programma navale di aggiornamento SEA1439 Phase 5B2. L’annuncio è stato diffuso in occasione della fiera internazionale marittima Pacific 2017 (Sidney, 3-5 ottobre), dove la società è presente con un proprio spazio espositivo presso lo Stand 4F10.

Come la maggior parte dei mezzi navali militari, i sottomarini condividono informazioni su reti informatiche dedicate. Tuttavia, data la lunga permanenza in profondità, rimangono sconnessi per lunghi periodi. Per collegarsi in rete e scambiare dati con il mondo esterno, un sottomarino deve salire al di sotto della superficie del mare, la cosiddetta “quota periscopica”. Tradizionalmente i dati vengono trasferiti in ordine di arrivo, il che spesso significa che informazioni importanti rimangono bloccate in coda dietro ad altre a bassa priorità.

Il sistema SmartIDMSTM di Leonardo ottimizza questo processo scegliendo in modo intelligente le informazioni da inviare e ricevere, ad esempio dando priorità alle indicazioni operative rispetto alle e-mail personali. Regole diverse possono essere impostate a seconda delle missioni. In condizioni ordinarie, ad esempio, si può assegnare maggiore importanza alle comunicazioni personali dell’equipaggio.

SmartIDMSTM garantisce miglioramenti significativi nelle funzionalità di qualsiasi rete di comunicazione. Per i sottomarini questo si traduce nella gestione efficace della diffusione delle informazioni e nell’ottimizzazione della larghezza di banda, con un risparmio di tempo e di costi di oltre l’80%. Un altro vantaggio fondamentale offerto dal sistema è che altri utenti possono sempre “vedere” un sottomarino virtuale sulla rete, anche quando è disconnesso, e trasferirgli dei dati che verranno poi sincronizzati quando il sottomarino si riconnette.

SmartIDMSTM è utilizzabile ovunque ci sia un rischio di sovraccarico di dati e informazioni, anche su reti ad alta capacità, e assicura che le corrette informazioni arrivino alle persone appropriate nel più breve tempo possibile.

Il software include una serie di funzionalità di gestione delle informazioni utilizzate già dal 2007 dalla Royal Navy britannica, sia per la flotta di superficie sia per i sottomarini. Progettata per essere installata su un qualunque sistema operativo, SmartIDMSTM può avere numerose applicazioni nell’ambito delle comunicazioni digitali, garantendo efficienza nelle reti sia militari sia commerciali.

Sempre in Australia Leonardo, attraverso la controllata Selex ES Australia Pty Ltd, aprirà un nuovo sito in Australia. La sede, che sarà situata nella parte occidentale del Paese, è un’ulteriore testimonianza dell’impegno di Leonardo a investire e a rafforzare la propria presenza industriale in Australia, dove la società è già presente a Melbourne, Victoria, e a Nowra nel Nuovo Galles del Sud. E’ prevista un’ulteriore espansione nei prossimi 18 mesi.  L’annuncio è stato diffuso in occasione della fiera internazionale marittima Pacific 2017, dove Leonardo è presente con un proprio spazio espositivo presso lo Stand 4F10.

La nuova sede si trova a Rockingham, a sud di Perth, e sarà un centro regionale dedicato ad attività di ingegneria, integrazione, installazione e assistenza. La vicinanza con i cantieri di Hendersen e di Garden Island permetterà a Leonardo di presidiare in modo efficace i programmi navali in corso. Faciliterà, inoltre, la collaborazione con le aziende presenti nell’Australia occidentale e consentirà di costruire forti competenze specialistiche, in particolare nell’elettronica per la difesa, complementari alle consolidate capacità di cantieristica navale presenti nella zona.

Il sito di Rockingham svolgerà anche un ruolo chiave riguardo al programma navale SEA1442 Phase 4. Nell’ambito del progetto Leonardo fornirà una suite integrata di sistemi di comunicazione allo stato dell’arte per l’aggiornamento e la modernizzazione delle fregate ANZAC australiane. La soluzione include comunicazioni esterne in radio frequenza e comunicazioni tattiche interne, un sistema “in linea di vista” ad alta velocità e un innovativo software di gestione delle comunicazioni. L’aggiornamento di queste capacità getterà le basi per un’architettura navale di riferimento per le future comunicazioni tattiche della Royal Australian Navy e al contempo contribuirà anche a digitalizzare e “mettere in rete” le Forze Armate australiane nell’ambiente marittimo.

01_hmas_anzac_ffh_150

“La nuova sede è il segno dell’impegno di Leonardo in Australia dove l’azienda è presente dal 1885, a partire dalla fornitura di siluri per le Marine di Victoria, Tasmania e Australia del Sud. Durante questo lungo periodo, Leonardo ha costruito una forte relazione con il Paese, fornendo soluzioni, prodotti e servizi sia per il settore militare che per quello civile. Siamo orgogliosi di quanto fatto sinora e vogliamo proseguire nel portare avanti il nostro impegno”, ha commentato Michael Lenton, Executive Chairman di Selex ES Australia.

“Abbiamo compiuto notevoli sforzi nell’ultimo anno per aumentare significativamente la nostra capacità di presidio locale e per rafforzare la catena di fornitura nazionale. Leonardo ha saputo cogliere le recenti sfide in ambito navale. Ora siamo determinati a dimostrare, da un lato, che gli investimenti nelle competenze e nelle persone siano stati la scelta giusta, dall’altro, che il trasferimento di tecnologia verso il Paese è per noi un aspetto prioritario, al di là delle future opportunità nel navale”.

Leonardo è un’azienda globale nell’aerospazio, difesa e sicurezza e opera in Australia attraverso Selex ES Australia Pty Ltd, attiva nei sistemi di difesa e nei settori terrestre e navale, e AgustaWestland Australia Pty Ltd, attiva nell’elicotteristica.

Fonte: comunicati Leonardo

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password