Vola il primo Tupolev Tu-214PU-SBUS per la Difesa russa

tu214pu_redstar.gr

Nella seconda metà di ottobre ha preso il volo il primo dei due nuovissimi esemplari di Tupolev Tu-214PU-SBUS; si tratta di una versione speciale adibita a velivolo da Comando e Controllo ordinata dal Ministero della Difesa russa e realizzati dalla Kazan Aircraft Production Association (KAPO) di Kazan.

Il contratto firmato due anni fa con la PJSC Tupolev del valore di 5,6 miliardi di rubli (circa 100 milioni di dollari) prevedeva la consegna di entrambi gli esemplari richiesti entro la fine del 2017; non è nota ovviamente la natura e il genere di attrezzature speciali che andranno a equipaggiare questi aerei tranne il fatto che presentano una variante rispetto alla versione speciale posto comando volante da cui derivano (Tu-214PU costruita in 2 esemplari per il Cremlino) ) e che consiste in una particolare unità di comunicazione SBUS-214 che ha fornito per l’appunto il nome alla versione in questione.

La realizzazione dei due Tu-214PU-SBUS aventi numeri di serie 529 e 530 e immortalati in volo ancora privi della loro livrea definitiva è stata confermata ai media nazionali russi anche dall’ufficio vendite della PJSC Tupolev.

Maurizio SparacinoVedi tutti gli articoli

Nato a Catania nel 1978 e laureato all'Università di Parma in Scienze della Comunicazione, ha collaborato dal 1998 con Rivista Aeronautica e occasionalmente con JP4 e Aerei nella Storia. Dal 2003 collabora con Analisi Difesa occupandosi di aeronautica e industria aerospaziale. Nel 2013 è ospite dell'Istituto Italiano di Cultura a Mosca per discutere la propria tesi di laurea dedicata a Roberto Bartini e per argomentare il libro di Giuseppe Ciampaglia che dalla stessa tesi trae numerosi spunti. Dall'aprile 2016 cura il canale Telegram "Aviazione russa - Analisi Difesa" integrando le notizie del sito con informazioni esclusive e contenuti extra provenienti dalla Russia e da altri paesi.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password