Firmato il contratto indonesiano per 11 Sukhoi Su-35

Indonesia_jakpost.net (002)

Mercoledì 14 febbraio il Ministero della Difesa indonesiano ha firmato con i rappresentanti russi un contratto per l’acquisto di 11 caccia da superiorità aerea Sukhoi Su-35 “Flanker-E”.

A confermare la notizia al Jane’s Defence Weekly è stata una fonte interna al Ministero della Difesa di Giakarta confermata dal portavoce ufficiale del suddetto dicastero, Totok Sugiharto, il quale ha dichiarato ai media locali che l’accordo siglato nella capitale indonesiana ha un valore pari a 1,14 miliardi di dollari.

Sugiharto non ha fornito informazioni circa le forme di pagamento: lo scorso agosto ricordiamo infatti che Giacarta aveva concordato l’acquisto di 11 Su-35 per un importo identico di cui il 50% sarebbe stato compensato attraverso la fornitura alla Russia di prodotti di fattura locale (beni prevalentemente agricoli, ma anche derivati della gomma, calzature, carta, resine, materie plastiche e prodotti dell’industria della difesa).

L’interesse del paese asiatico era inizialmente rivolto alla fornitura di 16 Su-35, successivamente ridimensionato per motivi esclusivamente economici. “I primi due Su-35 saranno consegnati entro l’agosto di quest’anno – ha dichiarato Sugiharto – altri sei velivoli entro 18 mesi dalla firma del contratto (dunque entro agosto 2019 N.d.A.) e i restanti tre caccia entro i successivi cinque mesi”, ovvero agli inizi del 2020.

L’Indonesia si appresta a diventare così il terzo paese utilizzatore dell’ultima versione del Flanker, nonché il secondo cliente straniero dopo la Cina. Un nuovo successo importante per questo caccia che esattamente dieci anni fa effettuava il suo primo volo.dalla pista dello stabilimento di Komsomolsk sull’Amur.

Foto: Forze Aeree Indonesiane

 

Maurizio SparacinoVedi tutti gli articoli

Nato a Catania nel 1978 e laureato all'Università di Parma in Scienze della Comunicazione, ha collaborato dal 1998 con Rivista Aeronautica e occasionalmente con JP4 e Aerei nella Storia. Dal 2003 collabora con Analisi Difesa occupandosi di aeronautica e industria aerospaziale. Nel 2013 è ospite dell'Istituto Italiano di Cultura a Mosca per discutere la propria tesi di laurea dedicata a Roberto Bartini e per argomentare il libro di Giuseppe Ciampaglia che dalla stessa tesi trae numerosi spunti. Dall'aprile 2016 cura il canale Telegram "Aviazione russa - Analisi Difesa" integrando le notizie del sito con informazioni esclusive e contenuti extra provenienti dalla Russia e da altri paesi.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password